Sono d’autunno

Silenziosa

Come se nulla al mondo possa toccarti

Come se esistessi solo tu

Cadi

Leggera

Come se fosse giusto

Ma può essere giusto finire?

Sei finita

Stai cadendo

Hai smesso di vivere

Marcirai

I vermi ti smembreranno

Di te non resterà più nulla

Solo una in mezzo a tante.

E tutto questo continua a sembrare giusto.

2 pensieri su “Sono d’autunno”

  1. Metafora per il ciclo della vita. Bella. La prima parte poi sembra parlare della neve e poi di colpo subentrano i colori dell’autunno e le foglie.
    Brava. Un caro saluto e 5 stelle. QS-TANZ.

  2. Ciao Tilly,
    ti leggo silenziosamente (senza commentare) ma stavolta volevo proprio dirti che ciò che scrivi mi lascia sempre qualcosa su cui riflettere. Questa poesia mi sembra seguire un certo percorso nei tuoi scritti precedenti, e forse segna la fine di una sofferenza tua o di qualcuno a te molto vicino. L’ho trovata molto struggente perchè nonostanze la crudezza di alcuni versi nell’ultima frase mi sembra di leggere la dolce rassegnazione che ci lega tutti noi esseri umani di fronte al mistero della vita. Brava 5 S
    Saluti Luxia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *