Ai margini

Confusi nel fiume di umanità

della folla che scorre

in stanchi occhi immagini superbe

tra realtà e desiderio

 

vivono ai margini

spettatori dell’altrui vita

invisibili

senza regole né vincoli… “liberi”.

 

Ai margini

di una bieca e sorda società

troppo spesso corrotta,

dove avanza inesorabile il degrado urbano

la miseria corrode gli animi

e non v’è più dignità.

 

Ad ogni angolo di strada

defluiscono le speranze verso un futuro che non c’è.

 

Latenti di notte, avvolti

dalle tenebre o dal chiaro di luna

sotto mentite stelle ammaliatrici, chiudono

il cuore al mondo ed alla vita

uomini di idee infeconde

tristemente assenti.

 

5/4/2012 Angela Giordano (diritti riservati)

14 pensieri su “Ai margini”

  1. Grazie mille Sandra per averla apprezzata.
    Felice di far parte di questa comunità. 🙂

  2. Gli ultimi di cui spesso non ci ricordiamo e che affondano sempre più in un pantano di abbandono…
    anna

  3. Spesso ciò che si insegue sotto le mentite spoglia della libertà non è altro che un abisso di solitudine…
    una bella riflessione su chi nel mondo sta ai margini e sulla folla che riempie le strade di superbia ed egoismo.
    Un saluto.
    laura

  4. Si Anna, parlo proprio di queste persone troppo spesso trascurate nella loro infinita solitudine che qualcuno potrebbe scambiare per libero arbitrio.
    Grazie per il commento. Angela

  5. Un sentito grazie anche a te Laura… la tua riflessione è esattamente quello che volevo trasmettere con i miei versi.
    Ciao.

  6. Ueeehhh abbiamo addirittura (diritti riservati)
    Allora il folletto si riserva il diritto di aver letto una cosa molto vera.
    Grazie.

  7. Grazie mille a te Lucia per averla letta ed apprezzata… e votata. 🙂

  8. Bene Folletto… diritti a parte, grazie a te per averla letta e commentata. Grazie! 🙂

  9. Ti ringrazio dal profondo del cuore Elisabetta…
    tre aggettivi che mi riempiono di commozione perchè se una poesia arriva al cuore di chi legge
    è una doppia soddisfazione.

    Grazie 🙂
    Angela

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *