Io sono qui

Sapevo d’aver imboccato l’uscita sbagliata

ma m’ostinai a nascere.

A piena voce gridai “son qui!”

Più e più volte tentai.

Il varco che mi aprii fu stretto

ma determinata mirai all’anima tua.

Solo oggi posso tracciare il mio percorso

e dire che inesorabile si è snodato fin qui.

Consapevolezza sferzata

da venti dell’oscurità.

Lucido appanno agli occhi tuoi

impedisce al tuo cuore di guardare e vedere.

Apri le ali amor mio,

vedimi!

Io sono qui,

ho attraversato un oceano d’anime,

ho smascherato inganni e tranelli,

battuto tempeste.

Sono giunta a te.

C’è tempo,

ancora del tempo,

ancora tempo per concederci la carezza dell’ala d’angelo.

Ancora tempo,

ancora un po’ di tempo.

Il gioco ad incastri è crudele,

gli ingorghi del destino sono intricati

e il semplice sogno di una luce del mattino

scalfisce come una piuma il muro dei perché.

Io sono qui,

conosco le ali bianche ormai,

non posso rinunciare.

Sono l’anima in rotta col destino,

in lotta con quanto è scritto.

Sono a difesa di un fronte fragile e ideale,

sono l’oscuro che chiama luce,

sono l’ultimo degli angeli,

reclamo le mie ali.

Io sono qui

Contro ogni ragione

Io sono qui

7 pensieri su “Io sono qui”

  1. Bella questa dichiarazione di volontà e questa capacità di perseguire contro ogni avversità i propri ideali e il proprio scopo! L’importante è porsi gli obiettivi, e far di tutto per raggiungerli, per sentirsi vivi!
    Queste sono le considerazioni che mi hai ispirato, ciao!

  2. Delicatissima ma ferma dichiarazione d’amore, AMD, gridata in versi speciali con la forza che ti contraddistingue e ti rende cara al mio cuore ….Grazie di essere qui….

  3. Per prima cosa mi complimento con te: è davvero una bella poesia! Mi ha fatto pensare a quei lunghi giorni che ognuno di noi attraversa nella vita a testa bassa, sopraffatto dalle difficoltà e dalla stanchezza, senza avere il coraggio di guardare né il raggio di sole che sorge né il riflesso del proprio volto allo specchio. Giorni che non conoscono né riposo né tregua e in cui preferiremmo non essere mai nati. Ma arriva il momento in cui si comprende che per vivere bisogna lottare e che quello sguardo riflesso nello specchio è il nostro ed è unico. Come è unica la nostra vita, un miracolo irrinunciabile e irripetibile, l’unica occasione che abbiamo per vivere ed anche amare, con la consapevolezza che la vita ci appartiene. Per nessuno è facile vivere, per tutti è un atto di eroismo. E dire “Io sono qui” è il primo atto di coraggio eroico per affrontare dignitosamente ogni battaglia.
    Grazie! Complimenti!
    laura

  4. Vi ringrazio davvero di cuore per la calda accoglienza che mi riservate.

    Slash mi piace che tu veda con occhi positivi quello che voleva essere un ultimo disperato grido d’amore. Le tue considerazioni sono una buona base per una rinascita. Ti ringrazio.

    ICE, che dire CM prima ancora che dalle parole tu mi sai leggere le intenzioni dell’anima. Grazie per avermi voluta qui.

    Laura, ti ringrazio per i complimenti e sono felice di aver ispirato queste tue riflessioni così piene di forza.

    Ancora grazie per i vostri benevoli commenti.

  5. Per una donna che nasce è continuo il riaffermare “Io sono qui!”.
    L’essere presenza negli affetti familiari, negli incastri d’amore, nelle contese di affermazione personali…
    è tutto un cammino in salita al fine di conquistare le proprie ali per librarsi in quel volo che solo l’anima conosce.
    Se il vivere è un diritto, l’essere riconosciute e apprezzate per quello che si è è la seconda grande domanda che ogni donna si porta nel cuore per tutta la vita.
    Non è facile la vita delle donne e le donne lo sanno.
    anna

  6. Spesso si imbocca l’uscita sbagliata, a volte per necessità, a volte per scelta.
    L’importante però è esserne consapevoli.
    Solo così si può affrontare il destino con la dovuta determinazione.
    5 stelle ed un saluto. QS-TANZ.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *