50 centesimi

Le immagini corrono veloci.

Bimbi neri e attori famosi

reclutati per diffondere l’idea:

50 centesimi per il farmaco retrovirale

che salva la vita.

 

50 centesimi… neanche un gelato

50 centesimi… il costo della vita di uomo.

 

Quei 50 centesimi mi sconvolgono la notte

e oggi scrivo

una poesia così…

pensando alla poesia di una vita.

6 pensieri su “50 centesimi”

  1. L’occidente vive nel lusso a volte sfrenato, mentre ogni momento si muore, per una disuguaglianza, dovuta al nostro egoismo storico.
    Dura realtà, ci vuole coraggio anche a parlarne, BRAVA!!
    Ti ringrazio, saluti! EMA

  2. Carissima,
    una poesia per renderci partecipi di un mondo diverso; non piace, non ci rappresenta, non esiste poesia là dove il dio quattrino troneggia sul grande schermo. Noi, amanti della penna, possiamo solo recitare il nostro disprezzo.
    Un caro saluto.
    Sandra

  3. Non so come sarà…
    Spesso me lo chiedo anch’io.
    A 20 anni volevo cambiare il mondo.
    Ringrazio Dio che il mondo non ha cambiato me.
    E’ cambiato il mio aspetto, ma mi è rimasto il cuore fanciullo: credo ancora nell’amore e nella possibilità.
    Non è poco.
    a

  4. Poche parole che fanno riflettere.
    Non possiamo cambiare il mondo, ma questa tua poesia è una goccia nel mare e come diceva Madre Teresa di Calcutta, in una frase che non ricordo bene, ma il succo era che le piccole gocce formano il mare e che se non ci fossero, il mare mancherebbe proprio di quella goccia.
    Un abbraccio e 5 stelle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *