Ricordo di nipote

Il tuo sorriso risplende ancora nel cielo,

tu per me sei la stella più brillante,

perchè, se è vero che un paradiso esiste, noi li ci incontreremo e per mano lo visiteremo.

Un arrivederci che si trasformò in un addio,

ti vidi felice e li sperai,

ti vidi sorridere e mi rallegrai,

ma in quella notte una nuova luce illuminò i tuoi giorni,

strappandoti a noi per legarti nuovamente a Virginia, tua moglie,

ho pianto,

mi sono disperata,

un enorme vuoto in me,

un abisso nel quale avrei voluto cadere.

Ma ho imparato a vivere aspettandoti e nei ricordi riviverti,

e ora ti ricordo e ti rerrò nel mio cuore fino al giorno in cui esalerò l’ultimo respiro

e solo li capirò che tu da passato sarai presente e futuro

uniti per non essere più divisi.

 

Un pensiero su “Ricordo di nipote”

  1. I buoni sentimenti e gli attaccamenti, noto con piacere, sono ancora presenti nei giovani, vuol dire che é stato ben insegnato e ben recepito, non é da tutti, credimi. Per quanto mi riguarda ho sempre custodito caro il ricordo dei nonni.
    L’ho letta con piacere e mi complimento.
    Ciao. Sandra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *