Aphorismando

1. La falsa forza sarà il frutto insano dell’Illusione, mentre la vera forza sarà il frutto seminato durante la Disillusione e raccolto nel tempo della Rassegnazione.

2. Non c’è luce, non c’è speranza, non c’è danza se non tra le mura della propria stanza.

3. Il tuo Sole sei tu e solo tu puoi riaccenderlo con la tua forza di volontà. Trova l’interruttore giusto e la luce tornerà ad illuminarti.

4. Stanco è il disilluso, del suo tanto sperare poco appare; Non conosce stanchezza, chi del suo apprezza, lontano non ha cercato quel che ha trovato.

5. Onda alta in un mare buio come la pece, poi corrente sotterranea che tornerà a dubitare del suo credo, la vita per chi viaggia nel suo mare è un continuo mutare.

6. Nel cercare altrove certezze raccoglierai solo le briciole di un pane che non risiede in mani diverse dalle tue.

7. Quando a dichiarare amore sarà stato il tuo bisogno, avrai finalmente scoperto la tua ombra a travestirsi di luce, il tuo lupo a spacciarsi per agnello e il tuo demone a fingersi un angelo. Non è nel bisogno che dimostrerai amore, ma solo nel non bisogno potrai misurarne il vero valore.

8. Non cercherai tra le tue mani acqua per spegnere gli altrui fuochi, se neppure dei tuoi potrai contener fiamma, ma nemmeno ne alimenterai ardore, perché di quel fuoco ti sarà ben noto il dolore.

9. Avrai la saggia dottrina che ti farà della vita vetrina, e del tuo dire e fare molto avrai da mostrare, perché è nel viver sano, solo chi non farà mistero del suo dilemma umano, chi invece apparirà senza dolore, del viver sarà semplicemente un attore.

10. La vita è una mano, non sempre ci accarezza.

11. Solo i sentieri oscuri spingeranno l’uomo verso la luce.

12. La vita è come un albero, non potrà mai generare foglie identiche, ogni foglia vivrà la sua unicità.

13. Mira a raccogliere l’istante, ed istante dopo istante avrai raccolto un tesoro.

14. Non trova ascolto chi nel suo solo dire intinge parola.

15. L’ipocrisia sarà mascherata di normalità, per esser smascherata dalla vita.

16. Mai dell’altrui parola te ne farai corona, corona è, solo quel che fiorisce da te.

17. Non cercherai maestro se saprai ascoltare te stesso.

18. E tra le tue dita, la chiave per accendere la tua vita.

19. Tra pioggia e sole, capirai d’esser tu quel cielo d’amore.

20. E’ nel vivere, l’intesa, la pretesa e l’offesa, ma è in te la decisione presa.

21. Il silenzio è la spada impalpabile di chi uccide senza sporcarsi le mani.

22. La depressione è un contadino solerte, che prepara la sua terra ad una più ricca fioritura.

23. E’ in te la sola vittoria che canalizzerà tutte le altre.

24. Del poco saprai far castello quando il molto avrà indossato mantello.

25. Sarai tu con le tue parole a dipingere il tuo volto nell’altrui cuore.

26. L’offesa è dei deboli la pretesa.

27. Chi ha nel cuore amore non persegue mai nell’errore.

28. E’ nel vivere l’euforia che potrebbe accompagnarti lungo tutta la via.

29. L’instabilità degli altri, non è colpa di chi l’ha semplicemente accesa.

30. La vendetta è dei miserabili la vetta.

31. Solo chi avrà messo mano a parola, troverà nel vivere sentenza e prova.

32. Ci sarà caparbio dire laddove non vi è sicurezza, chi ha del suo certezza l’altrui pensiero semplicemente carezza.

33. Fa che il vento non spenga la fiamma del tuo sorriso, riparalo tra le mura del tuo cuore.

34. Quando dialoghi dai fuoco al motore dell’intelligenza e spegni la fiamma della supponenza, non riempire di te chi ascolta senza risultarne riempito a tua volta. Solo in uno scambio equo riceverai ricchezza, nel dare senza raccogliere, avrai solo svuotato il tuo bagaglio senza riassortirlo. Dialogherai con intelligenza, nel dare e prendere sempre con la stessa mano.

35. Incrocerai spada solo con chi avrà acceso il tuo interesse.Sorrida lo sfidato alla sfida, la spada tesa è già una vittoria.

36. La sensibilità è la nobiltà dell’anima.

37. Non potrai mai coltivare Amore in un vaso, le sue radici cercano terra e i suoi boccioli cielo.

38. I sentimenti saranno il tuo motore ma anche il tuo freno. Più veloce ti spingerai nel vivere, e più bruscamente sarai costretto a frenare.

39. L’Amore nasce e come ogni cosa muore, ma per non confessarcelo diciamo che muta.

40. L’amore non è eterno, Eterna è la nostra voglia di amare.

41. L’instabilità degli altri, non è colpa di chi l’ha semplicemente accesa.

42. L’offesa è dei deboli la pretesa.

43. Del poco saprai far castello, quando il molto avrà indossato mantello.

44. E’ in te la sola vittoria che canalizzerà tutte le altre.

45. La depressione è un contadino solerte, che prepara la sua terra ad una più ricca fioritura.

46. Il silenzio è la spada impalpabile di chi uccide senza sporcarsi le mani.

47. E’ nel vivere, l’intesa, la pretesa e l’offesa, ma è in te la decisione presa.

48. Tra pioggia e sole, capirai d’esser tu quel cielo d’amore.

49. E’ tra le tue dita, la chiave per accendere la tua vita.

50. Non cercherai maestro se saprai ascoltare te stesso.

51. L’ipocrisia sarà mascherata di normalità, per esser smascherata dalla vita.

52. Hanno minuscole mani, gli uomini dal minuscolo cuore.

53. Da peso all’onore solo chi si attribuisce valore.

54. Solo odio e rancore, alla mensa di chi non conosce amore.

55. Non ha cuore, chi dei cuori altrui si ciba.

56. Certo è il sentiero di chi guarda solo alla sua strada.

 

Un pensiero su “Aphorismando”

  1. non c’è danza se non tra le mura della propria stanza. E’ vero! A volte, da solo, mi lascio andare e mi perdo, ballo, danzo e sento un leggera sensazione d’estasi. Sono a posto con me stesso, sono a posto con il mondo…:-)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *