Fantasmi del futuro

Gocce cinesi le mie domande,

segnate dalla scia dell’incertezza

catturano i miei giorni appesantiti

ed io arranco nell’autunno insopportabile

braccato dai fantasmi del futuro.

 

Mi giro e mi rigiro

in un sonno senza inizio e senza fine

col torpore che si alterna all’euforia,

e nei gesti che ripeto all’infinito

asciugo lacrime mai versate.

 

A volte il mio respiro

non trova l’aria necessaria

come se lo spazio nero e sterminato,

mi avesse risucchiato all’improvviso

negandomi l’urlo del dolore.

 

Così preparo la speranza

a sopportare il dubbio del domani

che vorrei tanto vedere dissipato

e per fortuna molto è ciò che mi rimane

sognando i desideri miei.



16 Commenti per “Fantasmi del futuro

  1. E’ un cammino e un pensiero comune, quello di guardare indietro e aver timore del domani inteso come futuro. Neanche le lacrime a volte, segnano una tregua all’ansia e all’angoscia.
    La speranza è l’unica componente vera che può venire in aiuto, ma non solo, tramutare i pensieri neri in poesia è un’altra componente che può aiutare a venir fuori dal buio.
    Bellissima e vera.
    Un saluto.
    Sandra

  2. Il futuro è sempre governato dall’incertezza! Tuttavia la speranza, anche se piccola, deve essere un faro che ci guida nel nostro difficile cammino verso l’ignoto. Saluti da sergio donatantonio

  3. Ciò che mi piace delle tue poesie è il saper dar voce a quei pensieri profondi che vivono latenti nelle nostre coscienze. Il dubbio per il futuro, l’incertezza che ci toglie il frutto di tutto ciò che abbiamo seminato negli anni… il non sapere se i nostri progetti vedranno la realtà.
    Tempi incerti, paure profonde e non confessate, quasi che parlarne avvicini il tempo della resa….
    Non sappiamo come sarà e tu riesci a dirlo benissimo.
    Un abbraccio.
    anna

  4. Nel futuro anche noi forse saremo fantasmi, chi può dire. L’ignoto ci fa paura, la nostra fragilità umana è tanta e contradditoria, ci rimane solo di fare un atto di fede nella speranza.
    Bellissima esposizione di emozioni vere, grazie
    un abbraccio
    EMA

  5. Col torpore che si alterna all’euforia/ non trovo versi necessari/ a sopportare il dubbio del domani/
    Parole che riflettono il grido che proviene dai giovani senza la certezza del domani, una denuncia spietata, diretta ai nostri governanti.
    QS-TANZ, poeta di altissimo livello. Questa poesia lo conferma in pieno. Assieme alla mia ammirazione per la sua arte, ricevi carissimi saluti,
    da Stefano

  6. Caro QS-TAZ,
    L’ultima strofa è quella che mi affascina maggiormente e provo a fare una mia considerazione in merito.
    I sogni nutrono la speranza che a sua volta regala sostegno e ci permette di avanzare verso il domani, seppur inquieti.
    Se il domani non fosse dubbioso non ci sarebbe senso per l’agire presente. Se il futuro fosse già chiaro e predeterminato potrebbe esistere il libero arbitrio?
    Costruire il proprio futuro seguendo la guida sincera data dai sogni aiuta a non demordere, ad agire e non a lasciarsi trasportare dalla corrente. Forse il respiro verrà comunque a mancare in momenti oscuri, ma avremo la forza di catturare nuovo ossigeno e riprendere il nostro percorso.
    Grazie per la tua opera.

    5st Greta

  7. Quando i fantasmi del futuro braccano, e quelli del passato inseguono……. ti ritrovi intrappolato nel presente.
    Le gocce cinesi torturano la mente accompagnando le tue parole, non si può non ascoltarle
    Bellissima
    Tilly

  8. E poi questo tuo intreccio di sentimenti si fondono in uno stampo, prendono una forma perfetta per noi, solo per noi che compiacendoci di esserti lettori pensiamo nelle tue strofe….
    ecco il poeta….
    Ci dobbiamo per forza incontrare.
    Dice il folletto (pure un pò stizzito), cambia sto nomignolo che mi sembra d’esser in farmacia 🙂

  9. x Sandra: Carissima, a volte vedo il futuro come una incerta meteora. Penso che prima o poi, tale visione, capita a tutti. Fortunatamente i momenti in cui capita passano…….;
    e poi, hai ragione tu, scrivere aiuta tantissimo.
    Grazie per leggermi sempre con tanta attenzione.
    Un abbraccio. QS-TANZ.
    .
    x Sergio: Grazie per la lettura. Concordo con te sul fatto che la speranza è il nostro miracoloso faro. Non so come farei a vivere senza la speranza. Un caro saluto da QS-TANZ.
    .
    x Anna: Carissima, scrivere questa poesia mi è costato un po’. Mentre la componevo non sapevo se ciò che scrivevo sarebbe stato troppo “negativo” o troppo “deprimente”.
    Poi ho capito man mano che stavo parlando di una paura reale che a volte, oltre a deprimere, ti può gettare nella disperazione; e allora non ho cambiato neanche un vocabolo.
    E’ bello che ti sia piaciuta. Un abbraccio. QS-TANZ.
    .
    x EMA: Ciao EMA, grazie per il commento e per i complimenti; ricambio l’abbraccio e a leggerti presto. QS-TANZ.
    .
    x Stefano: Grazie, grazie, grazie. Per la lettura, e per i carissimi saluti.
    Grazie anche per i complimenti con cui mi elevi all’alto livello della poesia ma non penso di meritarmeli. Per quel che mi riguarda, diversi autori di questo sito scrivono cose più belle delle mie. Comunque grazie davvero. Un caro saluto. QS-TANZ.
    .
    x Greta: Cara Greta, grazie per la lettura e per aver apprezzato. Condivido appieno le tue considerazioni: sono le stesse che in parte mi hanno portato a scrivere “Fantasmi del futuro”.
    Grazie ed a leggerti. Un caro saluto. QS-TANZ.
    .
    x Tilly: Ciao! E’ da un po’ che non ti leggevo.
    Grazie per aver fatto una sosta leggendo la mia poesia e per i complimenti. Spero di leggerti prestissimo. Un salutone. QS-TANZ.
    .
    x Laura: grazie anche a te per la lettura e per i complimenti. Un caro saluto. QS-TANZ.

  10. E chi non ha paura del domani? Credo che più o meno tutti ci poniamo la domanda: “cosa sarà del mio futuro?”
    L’importante però è aver il coraggio e tanti sogni per affrontarlo.
    Tanti complimenti per questa bella e particolare poesia che mi ha colpita già subito il titolo.
    Un saluto insieme a tanti complimenti e 5 stelle tutte meritate.

  11. X folletto: Ciao Amico mio, grazie per il tuo sincero apprezzamento.
    Per quanto riguarda il mio nick name, ti chiedo cortesemente di leggere, nella sezione Caffè Letterario, il mio “appello” che spero sarà pubblicato a breve da Luca.
    Conto su di te!
    Un carissimo saluto. QS-TANZ.

    x Laura: bellissimo il tuo commento. Penso che tutto sia dentro la tua bellissima frase : “L’importante però è aver il coraggio e tanti sogni per affrontarlo”.
    Grazie ed un caro saluto. QS-TANZ.

  12. Ci sono anni “difficili”, traguardi o tranelli, che più di altri ci fanno riflettere: a che punto siamo della nostra vita? Siamo più passato o più futuro?
    E quando la risposta, come suppongo nel nostro stesso caso, è: “Siamo più passato”, allora i tuoi versi diventano tremendamente facili da “sentire”….
    Siamo consapevolmente “autunno” e i nostri giorni è fin troppo reale vederli come foglie cadute portate lontano dal vento.
    E l’inquietudine diventa compagna, nelle mattine nebbiose come nelle notti stellate, quel senso di “fame di vita” che a volte ti prende allo stomaco e non sai come saziare…
    Non è, secondo me, una delle tue migliori poesie QS-TANZ, ma è senza dubbio una delle tue più intense e sincere riflessioni.
    Ci hai regalato un pezzetto di te e questo vale immensamente di più di 5 stelle.
    Grazie.

  13. Grazie ICE, hai perfettamente recepito la sincera riflessione.
    Cerco sempre di scrivere di momenti felici, di cose belle di pensieri, che sono i più, che splendono di positiva luce di speranza e felicità.
    Ogni tanto, tocco le note un po’ più buie della tristezza e non è facile trasferirle su carta come invece capita per le note gioiose della felicità.
    Ma tu, come sempre, hai capito.
    Un caro saluto. QS-TANZ.

  14. Questa poesia mi è piaciuta molto per l’intensità dei versi e le emozioni che sento vibrare nell’aria, hai messo a nudo la tua anima e l’ho apprezzata.
    Bravo a 5 stelle 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *