In piedi dietro casa mia

La notte era il nostro nascondiglio
Un cane latrava lontano nella via
La luna in sentinella
Unica testimone di quella nostra follia

La passione vinse il freddo
E fu un attimo soltanto
Le stelle brillavano lassù in alto
Era tutto perfetto, era tutto una magia

Amore fatto di niente
Amore che è solo frenesia
Amore iniziato e finito
In piedi, dietro casa mia

Ma poi l’alba ci sorprese
Le stelle le ha scacciate via
Un gallo intonava il suo canto
E’ finita tutta la poesia

Tutto all’improvviso era cambiato
“Ma perchè ti volevo mia?”
La sigaretta l’abbiam fumata
Ti riaccompagno a casa tua

Amore fatto di niente
Amore che è solo frenesia
Amore iniziato e finito
Contro un muro, dietro casa mia

Un saluto un po’ imbarazzato
Un bacio dato per cortesia
Non so se ci rivedremo
Certo non soffriremo però di nostalgia

Amore fatto di niente
Amore che è solo frenesia
Amore inziato e finito
All’alba, dietro casa mia



5 Commenti per “In piedi dietro casa mia

  1. Questa poesia mi riporta ai tempi della nostra gioventù, a momenti incoscenti e rubati, ma pieni
    di fascino e sogni, grazie!!!
    Ciao a presto
    EMA

  2. Ricordi, nutrimento della nostra anima, sentinelle del cuore.
    Bella poesia e come sempre, bravo merendero!
    Un caro saluto da Nicolas Antares.

  3. Mi sembrano versi per una canzone…
    molto bella comunque questo amore passeggero
    Angela

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *