Nel silenzio

Non ci uccideranno le botte

Non saranno le pallottole

Né i colpi di artiglieria

Non ci uccideranno le coltellate

Non saranno le bombe

Né i colpi di mortaio,

Ci uccideranno i debiti e la vergogna,

La solitudine e l’abbandono,

La mancanza di speranza e di lavoro,

Le dittature silenziose delle banche

E le sanguisuga della politica venduta

E non ci aiuterà la scienza serva del denaro

E non ci aiuterà la conoscenza che non è cultura

Non ci sarà nessun dio e nessun altare

Non saranno gli ufo da galassie lontane…

 

Dagli occhi colano i sogni…

Quante lacrime si dovranno piangere ancora?

Quanto sangue si dovrà versare ancora?

In silenzio nel silenzio

In silenzio nel silenzio

In silenzio



7 Commenti per “Nel silenzio

  1. Hai fotografato la triste realtà di oggi, purtroppo.
    Tuttavia, io nutro ancora una luce di speranza, magari anche nella rivoluzione….
    Un abbraccio.
    sandra

  2. Sì, dagli occhi di alcuni colano i sogni e nel ventre di altri imputridiscono vite.
    Il rammarico è dovunque, la delusione si diffonde a macchia d’olio mentre i sordi prepotenti banchettano indisturbati.

  3. Bella denuncia, di questa situazione sempre più insostenibile, che non si sa a quali domani ci prepara, certo lo stato delle cose fa paura, la delusione fortissima, il disagio allarmante.
    Ci voleva, riportarci all’amara realtà, grazie!!!
    A risentirci, un abbraccio
    EMA

  4. Sì hai centrato nel segno, lo hai scritto con fermezza e consapevolezza e l’amaro del silenzio che dovrebbe essere apprezzato per dare uno sguardo all’interno di noi… (perciò prezioso)… diventa invece una Voce mancata e rimane un silenzio senza risposta.
    Vorrei darti 5 stelle Bravo

  5. Viviamo in una società dove impera individualismo e apparenza, mentre la sostanza e la verità sembrano sfumare. Rimane solo la rabbia per poter far poco o nulla contro tutto ciò, ma è necessario, oserei dire è indispensabile avere fiducia nell’uomo, nei suoi valori veri, in una possibilità sia pur remota di riscatto da questa melma. Grazie per lo stimolo dei tuoi amari versi!

  6. Una poesia triste e amara, ma purtroppo attuale.
    Però mai perdere le speranze, chi sa che prima o poi non arriva un po’ di sole a ridarci qualche piccolo sogno.
    Complimenti e 5 stelle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *