Si resta qui

Si resta qui

a guardare gli uragani

una ruota girare all’incontrario

i treni fermi oziare sui binari

seduti su una comoda poltrona

si resta qui

tra oggetti inanimati indifferenti

disassociati ormai dal divenire

d’un altro giorno che sarà diverso

solo per chi lo vive in prima linea

si resta qui

nel guscio d’una squallida conchiglia

fieri d’un egoismo ch’è sovrano

che regna dentro al corpo e nella mente

che forse non ha più nulla di umano

si resta qui

a contare il trascorrere dell’ora

volta sicuramente all’imbrunire

in lenta attesa d’una lunga notte

si resta qui e restando è un po’ morire.

 

11 pensieri su “Si resta qui”

  1. Devo fare i complimenti…….questa poesia rispecchia il mio attuale stato d’animo……davvero bravo

  2. Nessun commento… c’è tutto un mondo in quel: ‘si resta qui e restare è un pò morire’.

    Cordiali saluti, Paolo.

  3. restando aspettando il tempo passa

    la morte tarda aspetti ti arrabbi

    la vita passa non ti resta niente

    solo la morte

  4. bravissimo! Mi fa esprimere molti sentimenti! davvero bravo! è tra le migliori
    HIBA

  5. Si resta qui solo per un giorno che a noi sembra tutta la vita!
    Bello il finale.

  6. Splendida, toccante, tra pochi giorni cadrà il secondo anniversario della morte di mio padre, queste parole mi hanno emozionata. Grazie

  7. Molto bella, senza voler togliere nulla la rima baciata non era necessaria.
    Questi versi mi hanno riportato alla mente il settimo sigillo di Ingmar Bergman dove si gioca una partita a scacchi con la morte e in fondo non è la stessa partita che gioca ognuno di noi senza alcuna possibilità di vincere?

  8. Bella veramente, da un mee è mancata mia mamma e nella tua poesia ho riscontrato il mio stato d’animo, io sto un po’ morendo.

  9. Esprime davvero lo stato d’animo… di chi resta. Io ho perso mio figlio 5 mesi domani… e il mio sentire è così, e non ti capaciti, non te ne fai una ragione… ma sopravvivi… io riesco a farlo grazie all’altro mio figlio… che mi dà la forza per non arrendermi, ma il dolore non cessa e non cesserà, e quell’oblio sarà sempre parte di me….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *