Dinella

Immaginavi di avere

ancora tempo,

tempo di vita

per te

e da regalare

in quella casa

accogliente

e ridente.

Semplice la tua vita

ma, logorata

da dispiaceri

immensi,

fra droghe,

divorzi

e ruberie.

Ma Tu,

piccola,

affaticata e

poco protetta,

sempre serena

mostravi

la tua gentilezza.

Tante le amiche

al tuo commiato,

anche Io,

che molto più giovane allora,

conservo da sempre

quel lontano

aiuto prezioso.

Un saluto di Pace

a chi ora cammina

scalza nei cieli.



12 Commenti per “Dinella

  1. Bellissima l’immagine “a chi ora cammina scalza nei cieli”. Mi ha fatto pensare a mia madre, non passa giorno senza che io pensi a lei proprio così… anche se lei non ha mai desiderato di avere molto tempo da trascorrere in questo mondo, non voleva invecchiare e ci è riuscita…
    Grazie

  2. X Laura
    Grazie per il passaggio di lettura e il commento.
    Io penso che ricordare i nostri cari è un po’ come averli accanto ed io, per quello che posso fare, nella poesia trovo un filo diretto per conversare.
    Un saluto.
    Sandra

  3. Cara Sandra, la poesia è bellissima!!!! Il tuo ricordo si conclude con “un saluto di pace” meraviglioso, nella semplicità e intensità, del sentimento.
    Ti abbraccio con tanto affetto
    EMA

  4. Piccola di statura, ma coraggiosa come una leonessa la madre cammina nella vita e resiste, si fa baluardo fino a quando puó.
    La forza delle donne a volte è incredibile.

  5. x Anna
    Sì, la forza delle donne è incredibile. Ancora non riesco a capire, Lei, così piccola, ha veramente affrontato giganti, addirittura il più grande: la perdita di un figlio.
    La vedo, cammina e conversa scalza nei cieli e in pace.
    Grazie.
    Sandra

  6. La poesia serve anche a tenere vivo il ricordo di chi non c’è più, ma che magari chi sa, ci guarda da un altro angolo di cielo.
    Complimenti per questa bella poesia, anche a me è piaciuta molto l’immagine di lei scalza nel cielo.
    Un abbraccio e 5 stelle.

  7. Bellissima! Purtroppo è la storia di tante donne. Mi ricorda una storia fra tante, se non sbaglio proprio raccontata da te, di una donna bellissima, di origine inglese forse, che se ne andò in solitudine.
    Spero di ricordare bene ma mi sembra proprio così.
    Mi rattristano da morire queste storie così vere.
    Bravissima Sandra, ed un abbraccio a ricordo di Dinella.
    Un caro saluto da Nicolas Antares.

  8. x Nicolas

    No, carissimo, sono due situazioni diverse.
    Dinella era una Donna di 80 anni che ha tenuto un timone in bufere in alto mare a causa dei suoi due figli. Una grande mamma, sfortunata.
    L’altra era una signora piuttosto giovane, sposata in prime nozze con un americano. Era un racconto.
    Ambedue, verità, passeggiate di vita, dura e sfortunata, come a volte lo è per gli abitanti della terra, in cui, luna e sole non sono elementi di poesia, purtroppo.
    Grazie, un caro saluto.
    Sandra

  9. Versi commoventi e ricchi di spunti umani;
    dedica che apprezzo particolarmente e sento nello scrigno del cuore! Ti abbraccio, cara Sandra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *