Carnevale

Oblio del presente,

così lo si vorrebbe

tutto gioia e allegria,

dietro una maschera nascondersi

Maschera talvolta di paura,

per esorcizzare

in una girandola di felicità

i timori dell’oggi.

 

Colori, fantasie, sberleffi,

balli ridi ti lasci andare

tutto ti fa sentire diverso,

in una realtà di parti

e personaggi bizzarri,

o sognati dove tu

scegli chi vuoi essere

in una nuova

effervescente avventura.

 

Per questo breve tempo

di carnevale apri la tua

gabbia delle convenzioni

rompi gli schemi.

Ti illudi, vivi spensieratamente,

celebri Bacco e Dionisio.

Ignaro che al risveglio, domani

ti aspetta la realtà e le ceneri.



11 Commenti per “Carnevale

  1. Una poesia che vorrebbe raccontare di tanta allegria e invece…, piccole pause, carpiscano alla nostra mente brevi distrazioni; quando la maschera è appoggiata sulla panca, il nostro volto riporta le piccole rughe che sono poi, la via del pianto e del riso, della vita stessa.
    Grazie Ema, per questa bella poesia.
    Sandra

  2. Carnevale: attimi di spensieratezza come breve pausa dall’oggi che coinvolge in una quotidianità impegnativa e faticosa.
    Ciao
    a.

  3. Carnevale, ti permette di tirare fuori qualcosa, almeno nel momento protetto dalla maschera.
    Senza giudizi altrui… Rompere gli schemi.
    Brava Ema.

  4. Ema, continuo a pensare: che forza inarrestabile!
    Per te una parola ti getta in un universo di sentimenti.
    Brava, brava e buon fine settimana anche a te
    patrizia

  5. Leggo la tua poesia, mi rievoca carnevali lontani
    ma forse più che carnevali vedo illusioni lontane, spazzate via dalle ceneri della cruda realtà. Ema grazie di tradurre in poesia le mie emozioni. Laura

  6. “oblio del presente, così lo si vorrebbe”: nel tuo inconfondibile modo di entrare con energia nelle scene che tu stessa, Ema, crei, con veloci, colorate pennellate di parole c’è sia la promessa di una illusione di gioia, sia il disincanto della realtà… e così la poesia prosegue, tra giri di ballo e tristezze mascherate…. Brava!

  7. Un giro di danza colorata, spensierata e triste… una poesia che è il nostro specchio!

  8. Grazie per questa ulteriore emozione che mi fa bene all’anima e mi riporta a molti anni indietro quando il carnevale era spensieratezza e gioia. Marta

  9. Ciao Ema. Riesci sempre a vedere la realtà in maniera obbiettiva e semplice, così come realmente è:
    Complimenti per la poesia, mi piace molto!

    Cari saluti…. Carlo

  10. GRAZIE a Sandra – Anna – Max – Patrizia – Laura
    Cecilia – Monica -Marta – Carlo – Cecilia Trinci –
    Per avermi letto e commentato, mi sento onorata
    della vostra amicizia, e stima.
    Un abbraccio a tutti voi con affetto, saluti
    EMA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *