Chi si siede e aspetta

Chi non ha mai cantato un sogno d’amore

chi non ha mai soffocato un pianto

o sorriso a un dolore, a un tormento…

Chi, guardandosi le mani non ha mai

pensato di avere tra le sue l’altra amata…

Chi si siede e aspetta, senza far nulla

o chi parla senza agire…

Chi, come te, ruba la luna, per donarmela

e poi la perde per strada…

Non ha mai saputo amare.

 

© Vella Arena.

Novembre ’76



3 Commenti per “Chi si siede e aspetta

  1. Bella poesia con quella ” luna persa per strada ” che mi fa pensare a speranze e sogni non realizzati.
    Saluti cari a risentirsi
    EMA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *