Quel suono di antiche spiagge

Si affacciano i miei pensieri

alla notte…

Alla luna che

riga di bianco e di nero

le strade e le case.

 

Speranza e conforto.

Queste sono le altalene

su cui oscillano.

 

E intanto,

si spengono

ad una ad una le luci

dietro le stanche finestre

e in fondo riecheggia il mare…

Quel suono di antiche spiagge

che il vento,

tra tende impalpabili,

spalanca sopra

la mia pelle…

 

E sopra

il mio cuore.



11 Commenti per “Quel suono di antiche spiagge

  1. Belle immagini in questa tua poesia… fanno venire in mente tante sere d’estate. Brava!
    Ciaoo

  2. Grazie mille per la lettura e per i vostri commenti che accolgo con molto piacere. Buona serata! Ciao!

  3. Grazie mille QS-TANZ! Mi lusinga molto. Buona domenica! Alla prossima! Ciao!

  4. Grazie mille Anna! Mi fa molto piacere!
    Un saluto carissimo! Alla prossima!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *