Il segreto

Cerchi il segreto in me
ma sai che non lo troverai mai
cerchi in una mente confusa
risposte su una vita dolorosa
ma cogliere l’attimo per
la rivelazione suprema è arduo
per te, spinta in basso verso
un baratro di ignoranza e pregiudizio.
Cerchi con mille catene
di legarmi stretto al terreno
-un carcerato in fila ai lavori forzati-
ma sai che cerco il volo
verso conoscenza e verità
saggezza e rettitudine,
un mare aperto per
i miei pensieri in libertà.
Mi sento afflitto
ho dato ventidue
e non ho ancora ricevuto niente
passo lunghe giornate solitarie
a pensare a ciò che mi aspetta
la scena che mi passa davanti
è sempre uguale
-ciack si gira-
l’inquadratura non si sposta mai
luce e buio si rincorrono all’infinito
silenzio e urla si intervallano
sento che non sarà facile
sento che ci saranno problemi a breve
vedo l’orizzonte che
indietreggia timidamente.
Le pozioni dei druidi.
La sagacia del corsaro.
L’astuzia del ladro.
Il Futuro che incombe.
La rosa che sboccia.
Lo stato che crolla.
Il fumo che aumenta.
La morte che scorre.
L’amore che salva.
L’odio che distrugge.
La gioventù che tramonta. 

 

5 pensieri su “Il segreto”

  1. Molto bella anche se un po’ inquietante e cruda, io, fossi in te, scapperei. Ciao. Sandra

  2. Molto bella e vera. L’importante che la volontà non sia distrutta altrimenti veramente è tutto finito. Ciao. Ligeja.

  3. Carissimo Francesco
    vai verso il tunnel e corri veloce veloce senza guardare indietro, troverai la luce che meriti.
    Tanti auguri per le feste che si avvicinano, ti abbraccio.
    Maria Grazia

  4. Francesco carissimo,
    hai dato “solo” ventidue (numero che vuol dire molte cose)?
    non avere timore, non sei solo.
    in tanti ce ne stiamo qui, con i nostri numeretti più o meno simbolici, come quercia sta, tetragoni ai colpi di ventura…..
    ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *