Innesto

Le radici, mi ha detto, le radici sono tutto, non le puoi cambiare, fanno parte di te, non puoi sostituirle; senza di loro non puoi vivere, non puoi rinnegarle, non saresti nessuno!

Anche se sono radici marce, chiedevo io?

E intanto pensavo che mio nonno doveva essere un uomo di pensiero veramente libero perché lui faceva innesti: prendeva una vita e l’innestava su altre radici e al diavolo le convenzioni!

Lui la vita la spostava dove gli pareva. A lui nessuno ha mai potuto dire questa sciocchezza delle radici. Io mi innesto, e vivo innestata sulle idee che più mi piacciono, sarei morta da una vita se non avessi preso il mio rametto e non l’avessi conficcato un po’ dove mi pareva.

Ho buttato radici come i rami buttano gemme. Io cresco verso il basso, io cresco dentro. Io mi costruisco dalla base, mi ricreo. Io sono. Io vivo.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *