Aforismi (2)

Pessimi, socialmente consoni e imperfetti, fascino fasullo celato da fibre sintetiche…
La sola quantità.

Il denaro è un gas tossico… mafiose deviazioni.

L’insicurezza dell’uomo genera brama di potere… mi viene il vomito.

Qualunque modello di sistema produce compromessi;
il termine “sistema” è mafioso per definizione;
ciò che è pulito non è sistema.

Diplomazia = ipocrisia.
Usare toni socialmente non condannabili, facendo svanire la reale potenza della verità.

Ciò che l’uomo reputa “umano” devia dal concetto assoluto di “umanità”.
Il piacere viscido di riempirsi bocca e cervello.

Gli imbecilli non conoscono i loro limiti.
Chi non conosce i propri limiti si sente invincibile.
Chi si sente invincibile si crede superiore.
Chi si crede superiore vuole fare il capo.
Chi vuole fare il capo è imbecille.

Ostinatamente classificanti!
Sempre per ordine di grandezza, piramidi di mattoni senza cemento.

Chi prova invidia, chi plagia, chi specula sul lavoro altrui, merita l’ergastolo.

Staticità in moto.
Convincere la massa che l’imperativo sia “procedere”, distraendola dalle schifezze utilizzate per avallare questa finta evoluzione.

Non si può essere gelosi di ciò che, per cuori o per picche, non appartiene alle nostre superfici, l’unica proprietà di cui siamo padroni.

L’intelligenza è una dote naturale a pari della bellezza esteriore, quindi non vedo perché si tenda a considerare la prima nobile e la seconda inutile.

Se l’aspetto fisico è di così poco conto, perché gli apprezzamenti diretti all’esteriorità
possono sortire effetti devastanti su chi li subisce?

La nobiltà della procreazione perde di valore a fronte della sporcizia che si semina per potersi permettere una discendenza foderata.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *