Mi è sembrato di volare

Vedo l’orizzonte più vicino,

impalpabile il respiro,

e nel mezzo del mio cuore

un’ansia affascinante.

Alberi accarezzati dal vento

nato all’improvviso

da una danza di pensieri

mossi dal desiderio di te

tra sogni d’amore

e terre di dolcezza.

Un bacio tra i sospiri e poi…,

mi è sembrato di volare.

Dolci ed agognate carezze

sulla pelle pronta a vibrare

e tutto ciò che vivo adesso

sembra quasi un ventaglio

di fantastici miraggi

nel deserto del passato.

Rapito dalla tua bellezza

sono ostaggio del piacere

in un magico momento

senza tempo e senza età.



9 Commenti per “Mi è sembrato di volare

  1. Che dire? Una lirica fascinosa, appassionata, viva.
    Complimenti per il modo in cui scrivi, descrivi, e lasci spazio ai pensieri di chi legge.
    Un abbraccio.
    anna

  2. – Ostaggio del piacere in un magico momento senza tempo e senza età –
    Caro amico, la tua poetica d’amore incanta ogni cuore proprio oltre il tempo e ogni età.
    Me ne compiaccio e raccolgo le immagini sognanti.
    Un caro saluto.
    Sandra

  3. L’amore non ha età… e con essa nemmeno spazio e tempo, che si annullano nell’universalità di un sentimento che ben traspare in questa poesia dotata di forza espressiva e delicatezza dei toni. Un saluto.

  4. Questa bellissima lirica d’amore ti conferma un grande poeta dei sentimenti!!!!! GRAZIE
    A risentirci e saluti a 5 stelle, tua devota fans
    EMA

  5. x Anna e Sandra: Carissime, i vostri complimenti mi onorano infinitamente ogni volta. Grazie!
    Un abbracio da N. Antares.

    x Jack: “forza espressiva e delicatezza dei toni”, questo è il modo di scrivere che non sempre riesce bene ma forse in questa poesia l’equilibrio è perfettamente riuscito. Grazie per aver letto ed apprezzato. Un caro saluto da N.Antares.

    x Angela ed Ema: grazie Carissime. Mi seguite sempre con attenzione e di questo vi ringrazio infinitamente. Un caro saluto da N.Antares.

  6. x folletto: Grazie Carissimo!!! Ma non inchinarti non merito tanto: è già un bel regalo il fatto che tu mi legga.
    Un caro saluto da Nicolas Antares.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *