Tra le pieghe di un mattino

Spazi angusti

tra le pieghe del mattino,

dai ritagli di opprimenti

affanni

ogni attimo si dilata a giorno.

 

Terribile nemica

celata nella gioia

l’attesa greve

mi ha sempre intimorito

quasi fosse impossibile da vivere.

 

Ma non evito più

l’incertezza ostile,

la febbrile apprensione

dell’ambiguità del dubbio:

soltanto, ho imparato ad aspettare.



7 Commenti per “Tra le pieghe di un mattino

  1. Carissimo, un’altra tua perla! Aggiungo che imparare ad aspettare è un’altra perla di saggezza. Spesso le cose sono rischiarate da altra luce, quella della pazienza e della tenacia. Vittoria assicurata.
    Un caro saluto e complimenti.
    Sandra

  2. L’ambiguità del dubbio, vive con noi da sempre, e da sempre ci mangia la vita, ma cosa altro si può fare, che VIVERE.
    BELLISSIMA!!!!! poesia Ambletica e riflessiva complimenti e GRAZIE, saluti di ammirazione
    EMA

  3. Caro poeta, una bella poesia! La febbrile attesa condita dalla gioia e dalla pazienza, il dubbio e l’affanno che è quasi felicità. Tutto questo ci fa perdere il sonno! Sei bravo a raccontare tutto questo che noi tutti almeno una volta abbiamo vissuto! Sempre con dolcezza ed eleganza!
    Ti ringrazio per le emozioni che mi fai vivere e riviverere con i tuoi scritti!
    Un grazie di cuore e un abbraccio!
    rosatea

  4. X Sandra: Grazie Carissima. Pazienza e tenacia, dici benissimo; aggiungo la tolleranza che sicuramente rende più morbida la vita. Grazie per leggermi sempre con tanta attenzione. Un abbraccio da N. Antares.
    X Ema: il dubbio è l’elemento corrosivo delle nostre forze. Dargli la giusta dimensione ci permette una visione migliore delle cose.
    Grazie per il tuo generoso commento. Un caro saluto da N. Antares.

  5. Una grande conquista aver imparato ad aspettare che gli eventi accadano spontaneamente senza pretendere di accelerare il loro naturale corso.

  6. La febbrile apprensione dell’ambiguità del dubbio
    e solo tu potevi rendere concetti tanto difficili in poesia pura, dove tutto si trasforma mentre leggi.
    Grande regista della vita…
    imparo da te solo al pensiero che tu esista…..

  7. x rosatea: Ciao Carissima non sai quanto mi fa piacere leggere il tuo commento. Sono io che devo ringraziarti per tanta generosità! Un carissimo saluto ed un abbraccio da Nicolas Antares.

    X angela: Grazie per il passaggio e per il commento. Un caro saluto da Nicolas Antares.

    X folletto: Davide carissimo! Come sempre con me esageri con il sacchetto dei complimenti; ti ringrazio veramente di cuore per la tua vicinanza. Un caro saluto da Nicolas Antares.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *