Premio Letterario Nazionale “Città di Adelfia” 2014

Il Comune di Adelfia, con il patrocinio della Regione Puglia – Assessorato alla Cultura e dell’Amministrazione Provinciale di Bari e, con il contributo di Enti pubblici e privati, bandisce la XXVIII Edizione del Premio Letterario Nazionale “Città di Adelfia”.

Il premio letterario si svolgerà in tre sezioni:

Sez. a) Poesia edita. Sono ammessi a partecipare le raccolte di poesia in lingua italiana, pubblicate negli ultimi due anni antecedenti l’ 01 gennaio dell’anno dell’edizione in corso;

Sez. b) Saggistica edita. Sono ammessi a partecipare i testi in lingua italiana in qualsiasi data pubblica, che, per un verso, valorizzino le tradizioni popolari e la festa e la produzione artistica e scientifica; per un altro verso, coniughino la festa ed il sentimento popolare con le forme della espressività artistica e della riflessione postmoderna, sempre più transmediale e globale;

Sez. c) Racconto breve. Si partecipa al concorso, inviando un racconto in lingua italiana, con un massimo di 12.000 battute, spazi inclusi- Il testo dovrà pervenire in un numero di copie pari al numero dei componenti della giuria scientifica, cioè sette copie e ad esso, all’interno del plico completo , dovrà essere allegata una busta chiusa contenente i dati anagrafici, telefonici e l’indirizzo e-mail del partecipante, con la dichiarazione che l’opera è frutto del proprio ingegno. Il premio per il racconto breve è aperto agli autori tra i 18 e i 30 anni. Il Testo proposto al concorso non deve essere stato classificato nei primi tre posti, in altri premi letterari.

Il premio consiste:

per la sez. a) Poesia in € 2.800,00 e in prodotti locali;
per la sez. b) Saggistica edita in € 2.800,00 e in prodotti locali;
per la sez. c) Racconto breve in € 500,00 e in prodotti locali;

Il bando di concorso prevede:

1- L’invio di sette copie cartacee (che non saranno restituite) per le sezioni:
a) Poesia edita
b) Saggistica edita
c) Racconto breve

2- L’invio degli elaborati, entro e non oltre, il 30 giugno di ogni anno. In caso di invio a mezzo posta farà fede il timbro postale di spedizione del plico.

3- Un allegato con i recapiti postali, telefonici ed un indirizzo di posta elettronica, utili all’invio di eventuali comunicazioni e dell’esito del concorso.

4- L’acquisto di copie di ciascuna delle opere finaliste da consegnare ai componenti della giuria popolare, alle scuole e alla biblioteca comunale.

5- L’accettazione integrale ed incondizionata delle norme contenute nel regolamento comunale del Premio.

6- Che le opere vincitrici saranno proclamate a giudizio insindacabile della giuria popolare che esaminerà due opere di tutte quelle pervenute, entro i termini stabiliti e selezionate dalla giuria scientifica composta da:

Presidente :

Prof. Corrado PETROCELLI – docente ordinario di Filologia Classica presso l’Università degli Studi di Bari;

Componenti :

– Dott. Enzo QUARTO – scrittore e giornalista RAI
– Dott. Mario Spagnoletti – docente ordinario di storia contemporanea presso l’ Università degli Studi di Bari
– Prof.ssa Rossella SANTORO – docente presso il Liceo Scientifico Cartesio di Triggiano, direttore artistico del Festival “Il libro possibile”;
– Prof. Trifone GARGANO – autore e docente di lingua italiana presso le Scuole Superiori e presso l’Università di Foggia
– Sig.na Rosamaria NICASSIO – autrice- poetessa esponente della cultura locale

I vincitori del premio, sono tenuti ad essere presenti alla cerimonia della proclamazione e della premiazione che avverrà presso l’Auditorium della Biblioteca Comunale di Adelfia la prima domenica di Novembre del 2014 , alle ore 19,00, in concomitanza dei festeggiamenti in onore di San Trifone, patrono di Adelfia.

I premi non ritirati personalmente, non saranno consegnati andranno ad incrementare il fondo per l’edizione dell’anno successivo.

I vincitori devono assicurare la loro presenza, anche il giorno successivo alla premiazione, per l’incontro con gli alunni lettori delle scuole locali e un incontro-confronto con la cittadinanza in pubblica conferenza.

Dirigente del settore
D.ssa Grazia De Santis



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *