Metamorfosi

Mi svesto,

abbandono la corazza

Sembra freddo fuori

ma l’aria è di primavera.

 

La nuova leggerezza

mi riempie gli occhi

e di un azzurro buono

è il cielo intorno.

 

Come puzzle carichi di colore

si aprono alla vita le leggere ali

mi sposto di fiore in fiore

mi disseto con il loro nettare

e mi inebrio del loro profumo.

 

Da bruco a farfalla

 

La metamorfosi è finita

Comincia ora la mia nuova vita.



5 Commenti per “Metamorfosi

  1. Ciao carissime ragazze.
    Sandra ed Anna mi siete mancate, mi sono mancati i vostri versi, la vostra sensibilità e le affinità che ci uniscono.
    Grazie per esserci.
    A te Ema grazie per il commento generoso, ho letto una tua poesia ….sei speciale!
    Elisa

  2. Bella, fresca e leggera. La metafora aiuta il poeta a spiegare ed a raccontare: tu ne hai fatto uso in maniera originale. Brava! Un caro saluto da Nicolas Antares.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *