Occhi limpidi, Cuore puro

Dalle immense stanze del tuo castello,

situato oltre le pendici del bosco,

in attesa del mio ritorno,

porta il tuo sguardo dinanzi alle finestre del tempo,

e nel tramonto che perversa,

punta i tuoi occhi sull’orizzonte rossastro che si mostra,

perché attraverso il riflesso della lor luce,

ovunque io mi troverò,

che siano gli oceani azzurri con le loro agitate maree,

passando per le terre selvagge ancor inesplorate,

o i sentieri irti d’ostacoli di montagna,

mi basterà guardar il sole del tramonto,

e cercar quel riflesso dei tuoi occhi limpidi,

cosicché,

saprò sempre ritrovar la strada,

che mi riporterà dal tuo puro cuor.



5 Commenti per “Occhi limpidi, Cuore puro

  1. Fortunata Colei a cui è cantata.
    Fa piacere leggere dell’esistenza di tale sensibilità maschile in questo periodo storico.
    Un saluto.
    Sandra

  2. La dama di un cavaliere senza macchia e senza paura non può non avere occhi limpidi e cuore puro!
    La dama apprezzerà il canto a lei dedicato.

  3. Qual menestrello d’amore il canto della tua bella poesia mi giunge come l’eco di un sogno, e mi fa volare nel mondo incantato delle favole, felici GRAZIE!!!
    Saluti EMA

  4. Bella, romantica e con quel che di antico. Di amore grande si tratta e ti dico bravo per come hai cantato il sentimento. Un caro saluto da Nicolas Antares.

  5. Vi ringrazio infinitamente per le vostre bellissime parole!
    Grazie mille!
    Un saluto a voi.
    Roby

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *