Visioni

Odio rabbia disprezzo;
dolore astio morte.
Il mondo tace
ma il mio cuore grida forte.
Il monte dell’Ignoranza
è popolato da creature
viscide e striscianti,
vermi inerti di fronte
al proprio destino.
L’albero della Conoscenza
è ricolmo di frutti maturi
per menti ancora
troppo acerbe per
assaporarne il gusto amaro.
Nel lago del Peccato
mi specchio nudo
e la mia anima sbiadita
si riflette debole
verso le stelle e il perdono.
Bang!! Un colpo di pistola…
…tutto si dissolve in fretta…
…il tempio della Perdizione
mi chiama a gran voce…
…non posso farlo attendere:
speranze illusioni visioni.

 

Un pensiero su “Visioni”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *