Guardando l’alba

Se nel silenzio ancora intatto
di un mattino come tanti
mi affaccio sulle colline lontane
che, scolorite ai vapori dell’aria,
si mostrano al mio sguardo;

se anche solo per un attimo
mi perdo in quel celeste pastello
che colora il giorno appena nato
e nel solo contatto
tetti trasforma in cristallo,

allora e solo allora io respiro
non solo con gli occhi ma con tutti gli altri sensi
l’immenso infinito.

E man mano che il corallo scioglie
l’intenso suo colore all’orizzonte
per preparare il buongiorno al sole,
c’è qualcuno o qualcosa che bussa al mio cuore
chiedendomi di farlo entrare.

È Eros
che tutto trasforma
e il corpo trasmuta in selvaggia natura!

È allora e solo allora che piove,
piove da queste mie stelle,
piove sulla mia pelle
l’energia pura che tutto bagna.



4 Commenti per “Guardando l’alba

  1. Molto bella! Poesia di Primavera e d’Amore. Una pioggia di stelle per Te, per il tuo futuro e per il tuo rientro in questa piattaforma.
    Sandra

  2. Poesia notevolissima. Intreccio di descrizioni di sentimenti e paesaggi, di emozioni e colori. Il tutto per un suggestivo parlare d’Amore. Bravissima!!! Un caro saluto da Nicolas Antares.

  3. L’amore dà senso al nostro sentire, al nostro vivere, BELLISSIMA poesia che ci parla attraverso l’incanto della natura di tutto il nostro essere.
    Saluti EMA

  4. Bellissima poesia.
    Vapori dell’aria si mostrano al mio sguardo, delicata, brava!
    Un saluto Giuliana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *