Azione e reazione

Avverto che l’emozione è nel cambiamento,

in esso nasce l’ispirazione, la poesia.

E’ il senso della vita!

Piacere e poi dispiacere e così via, attimo dopo attimo.

L’uno garantisce l’altro,

ed ognuno ha senso solo perché esiste l’altro.

Nessun assoluto per il primo, né per l’ultimo.

L’emozione che portano è propria dell’alternanza di questo ineluttabile gioco.

Poi, si spegne l’emozione e si comincia purtroppo a non esser più vivi.

Così ancora gioia e dolore,

un’equazione costante tra azione e reazione.

Felicità esaltante che spesso “allontana” e rende “pesanti”,

poi d’un tratto sofferenza che “ristabilisce”.

L’inutile prende così un’altra strada, 

e porta via con sè gli infiniti e stupidi aspetti superflui.

In questo mondo, e con tale equazione chiara nella mente?

Questa è vera follia!

 

Un pensiero su “Azione e reazione”

  1. Ciao, dare per scontato che gli altri non sappiano cosa sia la vita ed “avvertire” con parole saggie mi sembra un poco arrogante e presuntuoso. Ci saranno pure persone che ne sanno di più di noi ti pare? Mi rifaccio ad un mio aforisma: se i miei ospiti non mangiano i miei dolcini debbo pensare che sono più sazi di me. Senza alcuna polemica e senza alcuna arroganza (altrimenti non avrei detto proprio niente), un arrivederci. Ciao…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *