Grazie mamma

Mamma, quante volte ho invocato il tuo nome

roccia nella mia vita,

nuvola serena

in questa valle senza tempo

mi sono smarrita tra le montagne

e tu mi hai trovato il sentiero,

ho camminato per il deserto arido

di questa inutile vita

e tu mi hai dissetato con il tuo amore.

Ma nel mio cuore

non ti ho mai detto

Grazie Mamma perché ci sei,

nei momenti della mia vita,

ho sempre dato per scontato che tu ci sei,

che la tua mano sia sempre pronta

a consolarmi,

che i tuoi occhi siano sempre pronti

a incoraggiarmi,

Grazie dolce e soave

Angelo del mio cuore.

 

12 pensieri su “Grazie mamma”

  1. Non dire “questa vita inutile”…
    la tua vita non è per nulla inutile nè per te nè per la tua mamma nè per noi che ti leggiamo.
    Ciao

  2. La mamma é per ognuno una montagna, una fortezza, una roccia. Rimane sempre presente in noi e sicuramente le farrebbe piacere sentire le vecchie sane parole :TVB. e un caldo abbraccio, perchè niente é scontato.
    Complimenti. sandra

  3. Chiara, non è mai tardi per dire ‘grazie’. E ricorda che le mamme riescono a sentire le nostre parole anche se non le pronunciamo. Nostro è il dubbio, il rimpianto se l’occasione abbiamo perso e per questo ti dico: “diglielo adesso se ancora è con te, non vergognarti nel mostrare i tuoi sentimenti. Se invece ‘non è più’ capirà lo stesso, perchè sei sua figlia”. La vita può sembrare inutile spesso a chì si spinge oltre. Oltre il comune pensare e vivere, in riflessioni che sovente portano al punto di partenza. Ma ricorda anche che è un’occasione unica, per lasciare le impronte del nostro, del tuo passaggio. Le tue parole non sono inutili, sono anzi la prova che sei viva e che in tanti siamo quà ad ascoltarti e scrivere come tu fai. Un saluto affettuoso, Paolo.

  4. Cara Chiara ho letto con molto trasporto la tua poesia sulla tua mamma e sono rimasto molto colpito da quello che provi per lei. Io principalmente ti scrivo per dirti semplicemente una cosa e spero che penserai a quello che scriverò..
    Anch’io pensavo che dirgli ti voglio bene era scontato e che lei dentro di se lo sentiva e sapeva quanto era grande il mio amore e la mia gratitudine verso di lei. Credo che però sentirselo dire faccia sempre molto piacere nonchè porta allegria e gioia dentro il suo cuore e credimi anche nel tuo, quindi Chiara non ti vergognare e non dare niente per scontato in questo caso perchè altrimenti ti ritrovi come me che vorrei gridarglielo ancora una volta ma che purtroppo ora non posso più.. la mamma è una grandissima cosa e purtroppo te ne accorgi sempre quando non c’è più….. ciao Chiara e buona giornata by Pio

  5. Bellissima poesia! Di tutto alla tua mamma, pechè una madre è la forza dei giorni dei suoi figli! Io me ne sono accorta troppo tardi di quanto può valere una madre, di quanta allegria può manifestare in casa! Ora io non posso più dirle nulla, si posso, ma senza avere risposte dalla mia mamma perchè il signore me l’ha portata via e ora non mi è rimasto più nulla di lei solamente dei ricordi appesi ad un filo e la tristezza più grande è quella di non averle sempre detto ciò che pensavo di lei cioè che era unna donna a tutti gli effetti, che era la mia unica ragione di vita!!!
    naty…

  6. Naty, grazie per le tue parole, le mamme sanno leggere nei nostri cuori e penso che la tua lo sapeva quanto l’amassi.

  7. Bella poesia e rendi bene l’idea di quello che ogni mamma fa per noi figli. Ci aiuta nei momenti difficili, comprende il nostro stato d’animo semplicemente guardandoci e sa accettare i nostri silenzi. Ma non dire “questa inutile vita” vanifichi tutto ciò che lei ti ha dato. Poi non credo lo pensi veramente poichè sei molto sensibile e saggia. Ciao

  8. Non direi: “inutile vita” perchè la tua vita non è inutile nè per te nè per chiunque ti stia attorno, scommetto che nella tua vita hai regalato un momento di felicità a tutti quelli che conosci, se non è così comunque sei ancora in tempo.
    Comunque è una poesia stupenda e non è fatta con la mente ma con il cuore.

  9. Anch’io non posso più dirglielo e quando penso alla sua dolcezza e alla mia durezza mi sento morire… dopo i figli la mamma è la cosa più importante e purtroppo a volte le cose si capiscono troppo tardi… non so se mi sente da lassù… grazie mamma…

  10. Ciao a tutti ragazzi,

    ho sempre amato molto la mamma, ma a causa di una delusione amorosa, l’avevo veramente messa nel cassetto indicandola come causa dellle mie inadeguatezze nella vita. E pensavo di riprendermi la vita da solo e semmai un giorno di tornare a condividerla con lei.

    Sinceramente sono stato un DEFICENTE!!! Siamo noi la causa delle nostre insicurezze!!!

    Ridi e il mondo ti sorride 🙂

    Piangi e piangerai da solo!!!

    NOTA BENE: solo la mamma non ti lascia solo se piangi!!!

    Dunque ragazzi SORRIDETE ogni giorno a vostra madre, e piangete con lei quando siete tristi!

    Ma non dimenticatevi mai della mamma!!!

    Se è BRAVA è sicuramente la stella e il sole della nostra vita e lo sarà anche quando non ci sarà più!

    Anna ti amo tanto,

    anche Frank comunque è un grande! Non per niente l’ha sposata 😉

    Aaron

  11. Ciao volevo dirti che cercavo qualcosa o qualquno che sentisse il mio stesso dolore, e ho letto la tua poesia. Io ho perso mia mamma da poco, due settimane, mi sento morta, muoio dal dolore, io la amavo e lei mi adorava, mi coccolava, mi dava tanto. Sono l’ultima di 11 figli ma mi sentivo la 1 nel suo cuore, lei era dolce buona compresiva, lei dava non chiedeva, lei rideva non piageva, lei mi dava non voleva, lei soffriva non lo diceva. Lei era grande non lo sapeva. Ti amo mamma, mi manchi, sto mallissimo, voglio strigerti. Scusate ma sto morendo dal dolore, con voi sento di essere capita.

  12. Cara Loredana,
    la mia mamma è viva e vegeta per fortuna, non ha nemmeno 60 anni, quando ho scritto questa poesia l’ho fatto perchè volevo ringraziare la mia mamma adorata.
    chiara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *