Tempo che passava

Il tempo che passava

Sembrava così crudele

E mi abbracciavi

Sotto quella croce

Eravamo uniti

E non volevamo che finisse

Eravamo uniti

Come mani in una preghiera.

 

Erano dolorosi

I suoni della chiatarra

Fuori anche il vento cantava

Cantavi tu

Di qualcosa di fragile

Che forse è destinato a morire

Le lacrime erano piene di dolore

Quelle arrivarono nel mio cuore.

 

Qualcosa di fragile

Come un castello di sabbia

E la luna da sù ci guardava

Tu volevi prendere i miei dolori

Volevi regalarmi i miei sogni

Solo dal male proteggermi.

 

Adesso i venti

Sperdono i miei pianti muti

Adesso vivo dei ricordi

E di mille pensieri

Mi ricordo sempre

Che i tuoi occhi

Si chiudono sui miei sogni.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *