A mio figlio

Quel sorriso

negli occhi prima che sulle labbra

risponde all’emozione

che nascondi con maestria.

 

È il meglio di te

quell’attimo in cui l’anima

a passeggio tra emozioni e idee

si affaccia tra le ciglia lunghe

e mi saluta.

 

E ti riconosco

per come sei

fin da quando sei nato.



5 Commenti per “A mio figlio

  1. “Fin da quando sei nato”
    fin dal primo momento, fin dalla prima carezza, fin dal primo e tenerissimo bacio una madre ricorda e riconosce i propri figli.
    “Il sorriso malandrino” dicevo sempre a mio figlio, quando era piccolino.
    Un caro saluto, Anna.
    Ciao, Lucia

  2. Grazie, Sadra, e grazie, Lucia!
    Ogni figlio è unico per la madre e penso che ogni figlio lo capisca da subito.

  3. Tenera poesia, colma d’amore e di luce!
    Complimenti cara Anna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *