Dubbio

Ho voglia

di stracciarmi le vesti

e di urlare

il mio risentimento,

tutta la rivolta

verso questo malinteso

di vita.

Ma non so

se vale la pena

di perdere fiato.

Perché ogni uomo

deve lottare

per la sua visione

di mondo.

5 pensieri su “Dubbio”

  1. Proprio così, cara Anna. Camminiamo per quella strada ciottolosa fatta di inciampi, strattoni e scivoloni, a volte perdendo la calma, altre volte col sorriso e i capelli ritti.
    Il malinteso di vita, come lo hai chiamato Tu, serpeggia ovunque…, magari potessimo avere la bacchetta magica!
    Ricomponiamo le vesti e guardiamo avanti, come sempre, le soluzioni arriveranno.
    Un caro saluto.
    Sandra

  2. E magari urlare può essere utile, per farsi sentire, per affermare, per risvegliare!

  3. Condivido questo sfogo urlato e scandito con chiara determinazione. Come ho detto poc’anzi commentando una poesia di Sandra, mi fai riflettere cara Anna. Mi fai riflettere sull’uomo che non è più quello che conosciamo; addirittura non è più l’essere nel quale ci identifichiamo. Bella poesia Poetessa e come sempre… Brava!!! Un caro saluto da Nicolas Antares.

  4. È vero! Talvolta si sente il bisogno di urlare al mondo tutto il nostro malessere e tutto il nostro risentimento. È sempre il dubbio tra il dire e il non dire che ci fa rimanere sulla riva del fiume di parole perché sappiamo bene che a ciascun uomo è dato il compito di lottare per ciò che vede intorno a sé.
    Grazie, Anna.
    Un saluto.
    Lucia

  5. Già, voglia di urlare, voglia di far sentire la propria voce, ma quanto ne vale la pena?
    Forse non serve a nulla, ma a volte ci vuole, perché qualcuno prima o poi dovrà capire che qualcosa si sta sbagliando!
    Complimenti Anna per questa bella riflessione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *