Angoscia

Dicevi: seguimi!

Trascinando la mia anima per i capelli.

Andavi negli oceani più tumultuosi,

facendo ondulare, nelle profondità,

il mio esile essere come un fruscello.

Poi,

di corsa,

nei deserti più arroventati,

con migliaia di crotali ai miei piedi.

Quando

prendi

il cuore

e lo stomaco

sei peggio di un cancro.

Mi hai spinto

da altissime cascate

facendomi percepire il vuoto,

assoluto,

più terribile della stessa imminente fine.

Mi hai lanciato

in caverne

popolate da infimi animali

che hanno succhiato quasi tutto

il mio sangue.

Portato in vallate

sconfinate,

perennemente ghiacciate,

abitate da enormi rapaci

pronti ad affondare i loro poderosi artigli

nella mia povera carne.

Sei stata spietata e crudele

con me

e

con tutti gli altri…

Già, questa è la tua essenza.

Mi hai svegliato nel cuore della notte

accelerando i miei battiti all’impazzata

e poi via

nelle foreste più nere,

tra il rumore

assordante

delle piogge battenti, 

il suono minimale

della follia.

Sulle cime delle montagne più alte

ad ascoltare

il fortissimo sibilo del vento,

nelle grotte più oscure e remote e

nell’occhio di uragani giganteschi.

Nudo,

ad un mio lamento,

su taglienti scogli mi hai lasciato,

lacerando a sangue i miei poveri piedi.

Insieme a te

avrei voluto tante volte

morire.

Gardami.

Mi è rimasta

soltanto

un po’ di compassione

per me stesso

con la quale non riesco neanche più a combatterti.

Prendi pure questa

e

dimenticati,

per un po’

di me.

 

6 pensieri su “Angoscia”

  1. Ancora una volta sei riuscito ad emozionarmi,
    è bellissimo e angosciante, colmo di dolore,
    ma….una persona come te,con l’anima colma di sentimenti …non puo’ rimanere sola.
    AUGURONI.
    Grazia

  2. …il tormento dell’amore deluso, bistrattato, calpestato, tradito….
    ci si sente proprio così: in caduta libera e senza paracadute, pronti a sfracellarsi nel mare vuoto della nostra delusione.
    ciao
    anna

  3. La mia angoscia è la vostra. Prima o poi capita a tutti di fare di questi viaggi. Grazie a tutti voi che poi siamo tutti noi…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *