Il Natale che vorrei

È arrivato.

Così in fretta che non ho più fiato.

Per un anno che è volato senza farmi respirare,

senza un attimo di tregua per guardare un poco indietro.

Tanti crucci, certi affanni un po’ pesanti,

molte gioie, proprio tante

e non so se son tutte meritate.

Il Natale che vorrei…

Qualche dubbio mi rimane

nel guardare questo mondo storto e crudo

costellato di regali che non saranno mai donati

di cene tristi dove il pane sarà l’unico invitato.

Il Natale che vorrei, forse è solo nei miei sogni:

nei capricci di un bambino,

nelle lacrime di gioia di una donna innamorata

nei sorrisi incoraggianti di una mamma e di un papà.

Il Natale che vorrei,

forse non sarà mai mio

ma da sempre non mi stanco di sognare che,

nascosto nella luce della fulgida cometa,

un bel giorno potrò viverlo davvero

il Natale che vorrei.



7 Commenti per “Il Natale che vorrei

  1. Grazie di cuore Sandra. Carissimi Auguri di Buon Natale anche a te. Nicolas Antares.

  2. Buon Natale, Poeta!
    Credo che non vivremo mai un vero Natale…
    L’essere umano è piccolino “dentro” e non si può cavare sangue dalle rape.
    … Ma noi speriamo, continuiamo a sperare, altrimenti cosa siamo poeti a fare?
    Un abbraccio …e felice Natale!
    Anna Maria

  3. “Il Natale che vorrei” anche per me è così… Sei riuscito a farci sognare, a portarci in un mondo dove il Natale è vero e si posa sul cuore.
    Grazie, Nicolas. Auguri
    Auguri ancora a tutti voi.
    Ciao, Lucia

  4. x Anna e Lucia Bonanni: grazie Carissime! Buon Natale anche a Voi. Nicolas Antares.

  5. Il Natale che vorrei è un Natale più ricco di valori e più povero di cose inutili. Meglio un abbraccio sincero donato con il cuore che un regalo costoso e futile fatto solo per apparenza.
    Complimenti per questa bella poesia!

  6. x Lucia Manna: grazie Lucia e Buon Natale anche a te. Un caro saluto da Nicolas Antares.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *