Cigno

Era il giorno.

Il sole, oggi,

era pronto a sorgere,

sul quel lago dei ricordi.

L’alba, soffice,

era pronta a specchiarsi,

sulle sue acque cristalline.

E lì, un cigno,

era pronto a spiegare le sue ali,

mostrandosi in tutta la sua grazia.

Quel cigno, eri tu,

e splendente nella sua libertà,

rendeva migliore ogni speranza.

La bellezza era divenuta meraviglia.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *