Napoli, otto marzo 2016 “Sono una donna” e…

Ti seguo ogni giorno per insegnarti qualcosa…

A seminare, a raccogliere, a godere di ogni cosa!!!

A guardare avanti superando ogni cima…

A rafforzare, con orgoglio, di te stesso, la stima!!!

Ad amare i libri, la natura e la tecnologia…

La scienza, la musica, e, dell’arte, la magia!!!

Ad essere semplice, umile ed ingegnoso…

A vivere, come un primitivo, libero e gioioso!!!

Ad immaginare il tuo futuro in maniera creativa…

A tenere, della curiosità, la scintilla sempre viva!!!

Ad aiutare chi ti sembra perso ed in difficoltà…

A sperimentare quanta “pienezza” dia, la solidarietà!!!

Sono nata, da seconda, da una costola di Adamo…

Ma sono “prima” perché ti genero, ti accolgo, ti ascolto e ti amo!



3 Commenti per “Napoli, otto marzo 2016 “Sono una donna” e…

  1. Bellissimo canto di una mamma che, in questo difficile compito, nutre di cose belle e di buon senso chi ha generato. Ci proviamo e ci auguriamo che tutto ciò venga raccolto e di conseguenza seminato. La speranza di tramandare il giusto, il corretto, il sano, il bello, è tanta, perché ciò che possediamo è il bene più alto.
    Grazie.
    Sandra

  2. Viva le mamme e le donne che sono certe del loro ruolo nella vita dei figli e che sanno star loro vicino nel modo più giusto e vero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *