Amo il vento

Pochi giorni e la boa dei 50 appena doppiata si perderà lentamente all’orizzonte.
Complice un mare calmo e piatto, ho navigato le ultime miglia con i pensieri persi lungo l’orizzonte dei ricordi.
Sobbalzo quando, improvvisa, una brezza incomincia ad increspare il mare.
Afferro il timone e guardo avanti. E’ un attimo. Il mare si agita e il vento rinforza; non so cosa succederà.
Osservo il cielo. E’ limpido e il sole alto abbraccia calorosamente la mia pelle; non credo verrà bufera.
La barca si inclina affrontando le prime ondate e l’adrenalina risveglia la vita.
Mi alzo e, vento in faccia, stringo forte il timone scrutando un orizzonte invisibile. Non è più tempo di ricordi.
Avanti a me altre miglia, sempre uguali, sempre diverse.
Non ha importanza quello che mi aspetta, quel che conta è il piacere di navigare fino alla prossima boa, fino a quando la prossima bonaccia, sgonfiando le vele, darà vita a nuovi, bellissimi ricordi.
Speriamo che il vento tenga!!

 

4 pensieri su “Amo il vento”

  1. Una bella immagine…che ci ricorda che viaggiare è bello di per sè, non per la meta…
    Ciao carissimo.

  2. Troppo breve, mannaggia! Mi stavo appassionando, comunque bello, ho fatto un giro in barca: con ancora i capelli arruffati dal vento ti dico “grazie, non c´ero mai stata”.

  3. Bellissimo, mi è piaciuto tantissimo….
    e speriamo che il vento tenga.
    Grazia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *