La virgola fulva

Dalla gioia all’inferno

e buio nell’animo

con quel pensiero

di non sapere

in quale erba sei

piccola virgola fulva,

cagnolino ancora

cucciolo

fuggito forzando

una maglia del giardino

e ritornando poi

a notte fonda

da dove eri uscito.

Faremo questo viaggio insieme

annaffiando la nostra anima

e scrivendo insieme

una pagina di Vita,

la nostra.



6 Commenti per “La virgola fulva

  1. Il cucciolo Lupin di appena cinque mesi era uscito dal giardino esplorando il verde dei prati e la boscaglia, veloce come una lepre e saltando fra l’erba alta per due giorni e due notti è rimasto introvabile. Ho capito la nascita del suo nome… tuttavia, credo che abbia capito il significato di avere una casa e una famiglia. La gita non gli è piaciuta.
    Buona giornata a tutti.
    Sandra

  2. Il piccolo esploratore è tornato.
    Solo chi non ha mai avuto un cane può, permettersi il lusso di non capire…
    Così come io, di mio, non capisco il disinteresse, la crudeltà, l’abbandono, il favorire il randagismo.
    Un uomo e il suo cane, un legame unico.
    Chissà perchè in alcune regioni italiane i cui abitanti a ogni pie’ sospinto si sciacquano la bocca con il fatto che discutevano di filosofia mentre il resto d’Italia viveva nelle palafitte, siano poi così insensibili al problema.
    La civiltà sarebbe anche questo e il piccolo Lupin che da quelle zone proviene, ha alle sue spalle una storia di crudeltà esemplare!
    Vi auguro una bella e lunga vita inseme.
    a.

  3. X Anna
    Lupin è un cucciolo dolcissimo e con i suoi simili ha un atteggiamento molto tranquillo, anche con cani di grossa taglia, è invece spaventato dall’essere umano in generale. Faremo il possibile per tranquillizzarlo. L’Associazione che mi ha permesso l’adozione, come d’altra parte, tutte le altre Associazioni in generale, fanno il possibile per aiutare queste bestiole, quasi tutte provenienti dal Sud dell’Italia dove l’abbandono, il randagismo e altro sembra abbondare. Certo che non tutti gli esseri umani sono degni di definirsi tali.
    Da donna cristiana dico sempre: che ognuno raccolga ciò che ha seminato.
    Grazie, Anna. A Dio piacendo faremo il nostro percorso al meglio.
    Sandra

  4. Il desiderio di libertà e di curiosità, prende ed attanaglia tutti.
    Esplorare fa bene, superare degli ostacoli, fa ancora meglio.
    E’ bello stare a casa ma, è ancora più interessante, vivere nuove atmosfere.
    Poi, magari, si può, se si vuole, anche tornare indietro!

    Saluti, Buon Pomeriggio,

    lella

  5. Per fortuna che Lupin e ritornato a casa!
    Anch’io mi chiedo certa gente come faccia ad abbandonarli; apprezzo di più chi dice di non poterli tenere, che chi li prende e poi li getta via come giocattoli vecchi.
    Complimenti per questa bella poesia.

  6. x lellanapolitano
    Sì, tutto giusto, resta tuttavia, l’ansia per chi resta ad aspettare….
    Grazie del passaggio di lettura. Un saluto.
    sandra

    X Lucia
    Carissima, Lupin è tornato a casa!
    Il cassonetto dovrebbe servire per la raccolta dei rifiuti non per gettare i gioielli ….
    Grazie! A presto!
    Sandra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *