Notte

Silenzio buio di luce fredda

letto che scricchiola

rumore di legno

ad uno ad uno i minuti scivolano via,

sono come un corteo, una processione

infinita.

Un vecchio orologio scandisce le ore.

Caldo, freddo, dentro e fuori dal letto.

Incubo

Pensieri aggrovigliati come serpenti.

Il giorno passato è ancora pesante,

il sonno si scansa

si dilegua… va via.

La notte non passa mai

Fuori, uno spicchio di luna morde una nuvola

foriera di pioggia.

L’alba mi trova sulla terrazza,

bagnata di pioggia, stanca e assonnata.

La sveglia suona incessante.

Il nuovo giorno, sarà uguale a ieri

e la prossima notte uguale a questa

Così fino alla fine del tempo



2 Commenti per “Notte

  1. Si dice che per trovare il giorno non vi è altra strada che quella della notte… e quando questo passaggio è lento e faticoso bisognerebbe trovare un sogno appagatore, cosa più facile, abbracciare una tisana e sperare, oppure, l’amica di sempre, la penna, e tracciare sul foglio bianco una testimonianza come hai fatto Tu.
    Ci saranno poi, anche giorni migliori.
    Sandra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *