Prima edizione del Concorso “Imago Europae”

BANDO DI CONCORSO
L’antenna Europe Direct Firenze, centro di informazione e comunicazione dell’Unione Europea, in collaborazione con la Casa Editrice Nerbini, bandisce la prima edizione del Concorso “Imago Europae” 2008 quest’anno dedicato al tema del dialogo interculturale.

Il concorso si articola in tre sezioni:
1. “con le parole”: sezione racconti
2. “con gli occhi”: sezione fotografie
3. “con le idee”: sezione progettazione gadget

1. Finalità ed oggetto del Concorso per il 2008
L’Europa sta diventando più diversa culturalmente. L’allargamento dell’Unione Europea, la deregulation delle leggi sull’occupazione e la globalizzazione hanno contribuito ad accrescere la multiculturalità in molti Paesi, con il risultato di incrementare il numero di lingue, religioni e tradizioni etniche e culturali presenti nel continente. Di conseguenza, il dialogo interculturale svolge un ruolo sempre più importante nell’incoraggiare l’identità e la cittadinanza europea.
Il 2008 è stato proclamato Anno Europeo del Dialogo Interculturale.
L’Anno Europeo del Dialogo Interculturale (AEDI) 2008 riconosce il fatto che la grande diversità culturale dell’Europa rappresenta un vantaggio unico, in quanto incoraggia tutti coloro che vivono in Europa ad esplorare i benefici del nostro ricco patrimonio culturale, nonché le opportunità di imparare da tradizioni culturali diverse.
Il dialogo interculturale è inteso come un processo in cui quanti vivono nell’UE possono migliorare la loro capacità di adattarsi ad un ambiente culturale più aperto ma anche più complesso in cui, nei diversi Stati membri e anche all’interno di ciascuno di essi, coesistono identità culturali e credenze diverse.
Lo scopo è quello di rispettare e promuovere la diversità culturale in Europa, migliorando la coesistenza e contribuendo a creare una cittadinanza europea attiva e aperta al mondo fondata sui valori comuni dell’UE.
Scopo del concorso quindi è focalizzare l’importanza del dialogo interculturale nell’ambito della lotta alle discriminazioni e l’esclusione sociale, della lotta contro il razzismo e la xenofobia, dell’asilo e dell’integrazione degli immigrati, dei diritti umani e dello sviluppo sostenibile.
Le opere in concorso devono quindi ispirarsi a questa dimensione ed offrire un contributo originale sia sotto il profilo specifico dei tre settori (letterario, artistico e progettuale) che della dimensione europea del dialogo interculturale, come passaggio essenziale nel processo di integrazione europea.

2. Partecipazione al Concorso
La partecipazione è gratuita. Possono partecipare al concorso tutti coloro che abbiano compiuto il sedicesimo anno di età e siano residenti in uno degli Stati Membri dell’Unione Europea o dei paesi del bacino del Mediterraneo (Algeria, Egitto, Israel, Giordania, Libano, Marocco, Palestina, Siria, Tunisia and Turchia). Ogni partecipante potrà concorrere con una sola opera per ciascuna sezione del Concorso.

3. Caratteristiche del materiale ed elaborati richiesti
Sono ammessi al concorso elaborati originali, di proprietà dell’autore, non premiati in altri concorsi o già pubblicati.

4. Termini e modalità di partecipazione
Le opere dovranno essere spedite via e-mail al seguente indirizzo di posta elettronica imagoeuropae@comune.fi.it entro e non oltre il 6 Maggio 2008 e dovranno essere accompagnate dal modulo di iscrizione. I dati relativi al concorrente dovranno essere riportati sul modulo di partecipazione allegato al presente bando (Allegato 1); il modulo dovrà riportare obbligatoriamente lo stesso titolo presente sull’elaborato.
I lavori che giungeranno oltre il termine indicato oppure non saranno conformi alle modalità sopra indicate non saranno tenuti in considerazione.

5. Giuria
Un comitato di selezione individuerà i 10 finalisti per ciascuna Sezione del Concorso entro sessanta giorni dalla scadenza del bando.
Tre apposite Giurie, costituite da esperti ed operatori qualificati di ciascun settore nel quale è articolato il concorso, selezioneranno, tra i finalisti, l’autore dell’opera ritenuta più significativa. Il giudizio delle Giurie è insindacabile. La Giuria si riserva il diritto di non assegnare tutti i premi. L’inosservanza di una qualsiasi norma del regolamento costituisce motivo di esclusione dalla graduatoria.
Tutte le fasi del concorso ed i risultati parziali e finali saranno pubblicati tempestivamente sul sito internet. I finalisti di ciascuna Sezione saranno inoltre avvertiti tramite e-mail.

6. Selezione e Valutazione
La valutazione delle opere avverrà tenendo conto dei seguenti parametri: correlazione al tema proposto, valore artistico, originalità dell’opera. La valutazione degli elaborati sarà esplicitata tramite una scheda appositamente strutturata sulla quale ogni componente della giuria annoterà un sintetico giudizio ed un voto da 1 a 20 per ognuno dei parametri considerati.

7. Premiazione
L’organizzazione si impegna a presentare l’iniziativa alla stampa e a valorizzare i risultati del concorso attraverso le azioni che riterrà più opportune.
Al vincitore, per ciascuna categoria, sarà corrisposto un premio di € 500,00.
La premiazione dei tre vincitori e la presentazione delle tre opere vincitrici avrà luogo in una manifestazione pubblica appositamente organizzata.
Le opere finaliste saranno pubblicate sul sito www.europedirectfirenze.eu ; www.europedirecttoscana.eu . La Casa Editrice Nerbini si impegna a fornire la stampa di un catalogo nel quale verranno pubblicate le migliori foto ed i migliori racconti. Il progetto migliore di ideazione del gadget verrà prodotto in serie.
8. Diritti d’autore
I Diritti d’autore di tutte le opere che parteciperanno al concorso sono nelle disponibilità dell’Organizzazione che ne acquisirà il 50% della proprietà letteraria e artistica. Per eventuali pubblicazioni, per riadattamenti, produzione su apparecchi meccanici, videocassette e analoghi e comunque tutti gli utili risultanti dovranno essere divisi equamente tra l’Autore e l’ente Organizzatore. Nessun diritto economico può essere vantato verso tutto quanto abbia avuto titolo gratuito a fini pubblicitari.
In relazione alla comproprietà letteraria e artistica si specifica che sarà acquisita dall’ente Organizzatore, nella misura convenuta al precedente capoverso, per il periodo di anni 5 e tacitamente rinnovabile ad ogni scadenza per lo stesso periodo di tempo espresso. Ogni operazione in favore dell’opera andrà preventivamente concordata tra i tenutari dei diritti.
 
9. Responsabilità
I candidati si fanno garanti dell’originalità e della titolarità dei loro progetti e, partecipando all’iniziativa, accettano implicitamente le norme del presente bando e autorizzano l’Organizzazione al trattamento dei loro dati personali ai sensi del D.lg. 196/2003.

10. Segreteria del Concorso
Per ogni richiesta di informazione ed assistenza si può contattare l’antenna Europe Direct di Firenze ai numeri +39 055.26.167.97/98 oppure scrivendo all’indirizzo imagoeuropae@comune.fi.it

Firenze, 6 febbraio 2008
 
REGOLAMENTO SEZIONE “CON LE PAROLE”

1. Oggetto del concorso
Racconto breve originale, di proprietà dell’autore, non premiato in altri concorsi, né pubblicato. Il racconto potrà esplorare ogni dimensione del valore del dialogo interculturale o evidenziare le problematicità o le crisi derivanti dalla sua assenza.

2. Caratteristiche degli elaborati
Le opere devono essere redatte in lingua italiana. L’estensione dell’elaborato deve essere compresa tra 40.000 e 60.000 battute (inclusi gli spazi). Gli elaborati presentati dai concorrenti non dovranno essere firmati, né dovranno essere riconducibili all’autore ma dovranno riportare obbligatoriamente il titolo dell’opera.

3. Requisiti di Valutazione
La valutazione delle opere avverrà tenendo conto dei seguenti parametri.
 
REGOLAMENTO SEZIONE “CON GLI OCCHI”

1. Oggetto del concorso:
Si può trarre ispirazione per il tema della foto da qualsiasi settore: educazione, religione, immigrazione, scienza, cultura, gruppi minoritari o gioventù. Non vi sono limiti all’immaginazione purché essa rappresenti in modo efficace e non irriguardoso il valore del dialogo interculturale o le contraddizioni ed i problemi prodotti dalla sua assenza. La foto dovrà essere in grado di attirare l’attenzione di tutti i cittadini dell’UE.

2. Caratteristiche degli elaborati:
La foto potrà essere ritoccata in qualsiasi modo (colori, effetti speciali, messa a fuoco, bianco e nero, ecc). L’elaborato potrà consistere anche in fotomontaggio. I lavori inviati dovranno avere un titolo in italiano (o inglese) e potranno contenere una breve descrizione con un massimo di 150 parole in italiano (o inglese). Per l’elaborato non potrà essere utilizzato alcun materiale protetto da copyright. Sarà possibile inviare gli elaborati mediante posta elettronica con le seguenti caratteristiche: 2480 x 3508 a 72dpi in formato jpeg. Le dimensioni del file non dovranno superare in ogni caso 2 MB. Tuttavia, in caso di selezione della foto, una copia ad alta risoluzione (300dpi in formato jpeg) potrà essere richiesta anche in altri  formati per esigenze di stampa.

3. Requisiti di Valutazione:
La valutazione delle opere avverrà tenendo conto dei seguenti parametri: interpretazione e correlazione al tema del “Dialogo interculturale”, creatività e originalità espressiva, composizione fotografica: chiarezza del messaggio, attrattività universale dell’immagine, capacità di catturare l’attenzione del pubblico.
 
REGOLAMENTO SEZIONE “CON LE IDEE”

1. Oggetto de concorso
Ciascun concorrente presenterà il progetto di un oggetto che evochi un’idea o un simbolo in grado di rappresentare il valore del dialogo interculturale. L’oggetto potrà essere soltanto decorativo o di uso comune. Gli oggetti dovranno essere di libera creazione e originali. E’ necessario che il candidato, nella fase di progettazione, tenga conto anche di esigenze di economicità di realizzazione, caratteristica che agevoli la potenziale produzione in serie  del prodotto.

2. Caratteristiche degli elaborati:
Per ogni progetto dovranno essere inviate al massimo n. 3 tavole 2480 x 3508 a 72dpi in formato jpeg. Le tavole dovranno contenere disegni che illustrino il progetto, almeno uno dei quali quotato in modo da rendere possibile l’eventuale produzione del prototipo. Per ogni progetto è richiesta inoltre una breve relazione da allegare al progetto (massimo: 2000 battute) in italiano o in inglese, che descriva le motivazioni e le caratteristiche del progetto, compresi i materiali e qualunque altro dato ritenuto necessario per la sua realizzazione.

3. Requisiti di Valutazione
La valutazione delle opere avverrà tenendo conto dei seguenti parametri: capacità espressiva dell’idea, piacevolezza del gusto nella visione e nel tatto, originalità dell’opera.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *