Vento

Bentornato Vento, mi sei mancato.
Soffi dal mare, teso.
Porterai pioggia, ma non ora.

Alzi onde,
copri distanze,
pervadi coste e monti,
uniforme le frusti.

Portale il mio messaggio,
te lo affido.
È fatto di pensieri
che non hanno parole.

Solo tu puoi condurlo.
Non so dove si trovi,
ma so che la raggiungerai.

Rallenta quando sei da lei,
non flagellare il suo bel volto.
Con delicatezza avvolgila
come sospiro di zefiro.

Carezzala tra i capelli
e lasciale il mio pensiero.
Se vorrà, potrà sentirlo.

5 pensieri su “Vento”

  1. Una bella poesia che affida i suoi pensieri al vento, confidente forse un po’ rumoroso di messaggi d’amore che puntualmente arrivano al mittente.
    Sandra

  2. Ho le farfalle allo stomaco!!!!!
    Esistono davvero uomini che scrivono queste cose?????

  3. Grazie per i commenti (x Sandra. La speranza è che il messaggio arrivi a …. destinazione! Il ritorno al “mittente” no dai, tristissimo :). Così, giusto per farci due risate. Era chiaro il senso, e ti ringrazio per le tue parole)

  4. E’ una dichiarazione d’amore bellissima. Il vento sicuramente raggiunge chiunque. Se vorrà, appunto, potrà sentirla. Se non vorrà, le rimarrà comunque la carezza del vento e saprà che, da qualche parte, qualcuno le vuole bene in maniera speciale.
    Si litiga tanto in alcune relazioni. Ed è una fortuna sapere che, per un uomo che urla in faccia ad una donna, ne esiste almeno un altro che vorrebbe farsi “vento” per carezzarla con dolcezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *