In Equilibrio

In equilibrio tra il mio dire e il mio fare
Filo sottile dov’è trincerato questo ponte
Fermo ad un bivio mentre osservo cielo e mare
Camminando guardo il corso di questo orizzonte

Seguo i miei passi che mi portano lontano
Su di un cuore che collega il bianco e il nero
Coloro il mezzo con un gesto della mano
Di luce e ombre come fosse arcobaleno

Sento la vita tra un pianto ed un sorriso
L’anima si arrende alla bellezza dell’emozione
D’appartenere sia all’inferno che al paradiso
Come due note diverse della stessa canzone

Gli occhi ormai stanchi si chiudono al buio
Dopo aver viaggiato tra sogno e realtà
Si aprono le porte di un nuovo giorno
Dove il passato ancor meno male farà

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *