Indelebili sospiri

Tu mi pensi

ed io seguo premuroso il tuo vagare;

silenziosa,

ti avvicini delicata con sincero disincanto,

mi ritrovo

in un sogno senza cime da scalare,

nel tuo tempo

nulla accade e nulla muove, io soltanto.

Situazioni

già si snodano complesse all’imbrunire,

che l’azzurro

non è più il dominatore all’occidente

ed il blu

bacia il chiaro delle stelle tra le spire

di comete

scintillanti proiettate verso oriente.

Ora il fuoco

alimenta il desiderio più tenace,

è una guerra

di sospiri combattuta con ardore

confidando

in una notte senza tregua e senza pace

che finisca

solo all’alba inebriando il nostro cuore.

4 pensieri su “Indelebili sospiri”

  1. Ha un ritmo bellissimo, comunica sensazioni semplici ma profonde. Sono riuscito a percepirle distintamente tanto da farmi venire i brividi. Semplicemente magnifica.
    Grande Antares!

  2. Che piacere leggere il tuo commento Raf!
    Grazie di cuore per le tue belle parole.
    A presto.
    Nicolas Antares.

  3. Quando leggendo una poesia trattieni il respiro per non far rumore è sempre una bella emozione. Grazie di cuore.

  4. Grazie Emilia!
    Scusa se leggo solo ora.
    Un caro saluto da Nicolas Antares.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *