Chi sei?

Marmo
Ghiaccio
Lucido acciaio cromato
Una lama fredda e lucente
Un cristallo acuminato

Dov’è il calore del sole
la luce dell’oro
il morbido fruscio di seta
di quando sfioravi i miei capelli
di quando respiravi il mio profumo?

Sento una corrente gelida
Non sento più il miele
Non sento più vibrare
le nostre corde all’unisono
Non ti sento più

Imprigionato in una morsa gelata
Ti intravedo dietro una limpida lastra
Pallido, bianco
Solo il fuoco dei tuoi occhi
ancora buca la nebbia

Il gelo dell’inverno
è uscito da una crepa del tuo cuore
ha allungato le sue dita argentee
e ti ha chiuso in una morsa
dove io non posso entrare
da cui tu non vuoi più uscire

Se ti tendo la mano
il tuo tocco raggela il mio sangue
Se ti guardo
i tuoi occhi mi passano oltre
Se ti parlo
il rumore mi copre
Chi sei?

 

6 pensieri su “Chi sei?”

  1. e bellissima xke parla di un amore finito…. e piena di sentimeni e emozioni……

  2. l’ho cancellata… perchè sono una persona onesta… l’avevo trovata molto bella (purtroppo modificandola) per la recente e prematura morte di mia mamma… ma poi ho trovato giusto che sia così… quindi ancora complimenti… la copierò in un foglio word… perchè la sua bellezza è rara… scusa e un abbraccio lail

  3. Lail, grazie per i complimenti e per essere stata così corretta. Grazie ancora. F.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *