Spicchio di cielo

Spicchi di cielo,
graffiati da gelidi cirri.
Altezze siderali,
a portata di dito.

Voglio partire; lasciare,
l’ineguale profilo del suolo.
Volare, immerso nel silenzio blu,
raggiungere il trono degli Dei.

Là, sopra i cirri solenni.
Striati dall’urlo di Eolo,
inudibile al suolo,
inimmaginabile dai mortali.

Cercherò risposte che qui non trovo.
Non so. Forse sbaglio domande,
o forse non mi è dato pormene.
Forse no, ma salgo lo stesso.

Perché desidero che tutto ciò
abbia finalmente un senso,
che sento profondo…
ma anche molto semplice.

Semplicemente voglio
il mio spicchio di cielo.
Qualcosa di unico per dirti:
“Eccolo!
È tutto per te!!!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *