Tramonto

Scende il sole,
un altro viaggio finisce.
Il Sire del cielo
si congeda,
con adusa maestà.

Proietta la sua ombra sul mare.
Egli, da cui ombra genera,
dell’ombra rifiuta il colore.

Così è che traccia il rosso sentiero.
Precluso a piede umano,
aperto solo a sguardo.
E immaginazione.

Ti seguirò fin lì
e ripercorrerò i miei passi
quando Luna coprirà le acque
con il suo pallido manto.

E scusami se,
ancora una volta,
sognerò di camminare con te,
mio sogno bellissimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *