Chissà cosa ha fatto l’italia!

Difficile trovare il parcheggio a Vicenza, ma oggi gioca l’Italia e le strade sono deserte.
Non sono mai stato spettatore, io preferisco giocare ed oggi, per la prima volta, si gioca al buio.
Terzo piano.
Faccio le scale a piedi ed ecco la porta, socchiusa come d’accordo.
Entro.
La casa è in penombra e si sente solo il rumore delle nostre paure. In camera, distesa sul letto e avvolta da un buio surreale, mi aspetti con il cuore che batte e la mente che vuole fuggire. La mia lingua si scioglie sussurrando parole che non hanno luogo mentre le mie mani non cessano di cercarti e si insinuano dolcemente lungo il tuo corpo quasi a voler svelare quel viso che non vedo.
Un bacio sulla spalla, sul braccio, sul collo ed il sapore della tua pelle accende il mio cervello della tua voglia.
Non siamo piu noi, siamo altri noi… e i sensi si immergono a godere della tua intimità mentre il tempo muore e con lui la tua consapevolezza. Sei provata, ed io che non sono egoista, ti lascio giocare un poco mentre lentamente ci addormentiamo.
L’alba coglie i nostri corpi abbracciati e svela agli occhi il nostro reale aspetto. Quanti dubbi, quanti chissà invadono la nostra mente.
Un lungo sguardo, poi la voglia prende nuovamente il sopravvento.
Chissa cosa ha fatto l’italia!

2 pensieri su “Chissà cosa ha fatto l’italia!”

  1. Grazie Sandra.. ma nulla di che.. io non so scrivere.. imbratttare due righe ė solo un modo per sbrogliare i miei pensieri quando mi opprimono. Tutto qui..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *