Non dimenticarti mai di me

Odore di vento e di magia. Ritorna, come le luci che si scorgono in lontananza sul mare, nelle notti d’estate; ritorna attraverso fili d’argentea luce, come la luna che si riflette tra le onde..

“Ciao” mi dici, con quel sorriso d’avorio, luminoso e incantato.

“Ciao” rispondo piano, intimorita. La tua presenza è forte, grande, immensa; odora di buono, di sogni che non hanno fine. La tua figura è così come me la ricordavo: alta ed austera, massiccia, con quei lineamenti maschili, duri. Gli occhi grigi t’illuminano i tratti decisi, le labbra carnose, la fronte alta, corrugata – come se fossi assorto chissà in quale pensiero – i capelli biondi, colore del grano, si muovono nel vento, così come i tuoi vestiti leggeri, colorati e scuciti. Sento l’odore della tua persona e il tuo respiro, è calmo, sa di luoghi lontani, sa di acqua di mare… di stelle e polvere magica.

“Ti ho cercato tanto, nei miei sogni ed in ogni cosa. Ti ho cercato nelle ali di una farfalla che si posava di fiore in fiore, nei fili d’erba e nel cielo azzurro di primavera… nei canti degli uccellini, tra le luci e le ombre del bosco, nei sospiri incantati della natura. Ti ho cercato sempre da quando sei andato via…”.

“Ero sempre vicino a te, ero in ogni cosa che ti circonda, in tutto ciò che è buono e puro. Quando avrai bisogno di me, guarda la bellezza del Mondo che ti circonda, lì mi troverai- e nel silenzio e nella semplicità- troverai la tua pace e la tua serenità. Adesso devo andare.”

“Arrivederci. Ti prego, ovunque tu sarai, non dimenticarti mai di me.”

Vai via senza voltarti. Continui a camminare con quei movimenti lenti, eleganti, pieni di dignità e umiltà; ti allontani piano dal mio mondo che un giorno – è stato anche il tuo -; questo mondo che ci tiene sospesi e divisi. Percepisco nell’aria quello che rimane di te, di me, di noi… di questo amore che mi lega ad un filo sottile che resta in bilico tra il presente e il passato, tra la realtà e il sogno: la vita terrena e l’eternità…

 

3 pensieri su “Non dimenticarti mai di me”

  1. una scrittura lieve ed intensa in cui riparli di un incontro incantato e di un’attesa sospesa in un tempo indefinito.
    cosa viene dopo?

  2. questo racconto lascia senza fiato, senza parole… è veramente stupendo… complimenti all’autore… è una di quelle storie commoventi ed emozionanti insieme… bella… bella davvero…

  3. Veramente commovente, io in una situazione simile con una ragazza, e leggendo non sono riuscito a trattenere le lacrime…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *