Eterna Primavera

Ciao,

Eterna Primavera,

il tuo raggio di luce

filtra attraverso i folti

alberi ombrosi

nel bosco,

la tua fresca risata arriva

fino a me

che sono un Novembre

freddo e piovigginoso,

eppure,

sotto il mio scuro cappotto

invernale,

sono inimitabile,

forte e solido.

Non ho niente

a che fare

con te

né con le

tue lunghe ciglia,

o

la tua  prorompente

gioia di vita,

eppure,

ti sento,

e

ti trovo,

ovunque

vicina.

9 pensieri su “Eterna Primavera”

  1. una bella lirica, dolce e piena di significato che offre tanti piani di interpretazione…..
    ciao.

  2. Molto bella, mi ricorda tantissimo le poesie che la mia insegnante delle elementari ci dava da imparare. Brava.
    Tilly

  3. Molto bella Sandra, anche io sono novembre….
    eppure la sento vicina.
    Grazia

  4. E’ bello avere un pò di primavera, sempre. Anche io sono Novembre o, peggio, Gennaio. Ma forse così sono un pò più vicina alla stagione dei fiori. No?!
    Bella Sandra. Grazie.
    Mary

  5. dai… sandra è stupendo riuscire ad esprimere un messaggio cosi intenso con così poche parole… e tu ci riesci alla grande!! sai io……. vorrei vivere in ogni giornata tutte e quattro le stagioni… ANCHE SE CREDO CHE DIVENTEREBBE UN PROBLEMA POI VESTIRSI! :o)

  6. Brava Sandra.
    Come sempre la nitidezza e la bellezza dei tuoi scritti sono esemplari.
    Io Novembre ce l’ho dentro perchè in quel mese sono nato ma mi si dice che sono una persona solare.
    Come sicuramente sei anche tu.
    Un caro saluto.
    Ciao. QS-TANZ

  7. Ogni stagione ha il suo lato bello, pure il freddo, la pioggia, il cielo grigio, a ben guardare, possiedono un loro fascino e così pure le stagioni della nostra vita. Tutto va accettato e vissuto intensamente, attimo per attimo, perché è il vivere in sé che è stupendo.
    Brava Sandra, stile, tono, luce, colore, armonia… c’è tutto in questa meravigliosa tua lirica.
    Ignazio.

  8. Io sono novembre; e sbircio con sguardo obliquo l’arrivo della primavera.
    Sò che porterà via la mia atmosfera, i miei colori, i miei umori, ma poi, non potendo fermare, sorrido sentendola svolazzare allegra, viva intorno a me.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *