A mali estremi… estremi rimedi

Mandare avanti un matrimonio è davvero una cosa difficile, specialmente quando il lavoro per tenere su il tutto lo fa una persona sola. E quando parlo di tenere su, non sto usando una metafora, perché noi donne dobbiamo proprio tenerci su nel vero senso della parola, e non fate finta di non capire, io parlo di tener su le parti che interessano al genere maschile: culo e tette! Se per l´uomo vale la regola che un po’ di pancetta è virile, quasi sexi; che il grasso sui fianchi sono maniglie dell´amore, per noi no; e non ce ne possiamo uscire con la scusa di aver fatto i figli da quando la moglie di Totti sgambetta in tv dopo due gravidanze più bona di prima (crepasse!). Allora dobbiamo massacrarci con le diete, ormai tra amiche non si parla d´altro: “la mia amica ha provato quella del minestrone, ha perso 10 chili” la provi tu e soffri di ritenzione idrica per un anno. Ti massacri davanti alla televisione per seguire le teorie strampalate della Lambertucci; provi le lunghe camminate che consigliano gli esperti; fai stretching, trekking, footing… tranne shopping, perché hai speso tutto per pagare i corsi degli altri “ing”, e questo causa un grande stress che ti porta al tuo amico frigo, e ti ritrovi come prima, se non peggio, rimetti i chili che hai perso e qualche cosina in più. La verità è che dobbiamo smetterla di dar retta agli americani in faccende di dieta, ma li avete visti? Ok tranne i bonazzi di Hollywood, quelli normali come noi, quelli che si abbuffano al Mc Donald, uno più grasso dell´altro e poi cercano rimedi rapidi. Notiziona: i rimedi flash non esistono, perciò o continui a morire di fame, o quando tuo marito di abbraccia e va a toccare il rotolino che hai tenuto nascosto con una camiciona XXL lo guardi con dolcezza e lo  costringi a dirti che ti ama, cosí come sei.

 

7 pensieri su “A mali estremi… estremi rimedi”

  1. Molto tenerona cara Tilly. Quando sono andata in America, mi sono guardata intorno e giuro che mi sembrava di essere anoressica…, mi vedevo talmente magra.. eh, un tasto dolente. Bisognerebbe chiudere la bocca, ma ciò è troppo mortificante e triste, bisognerebbe tenere il frigo vuoto, ma ci sono i figli…, e allora? Che ci prendessero come siamo…!!
    Un abbraccio.
    Sandra

  2. simpatico il racconto, complimenti. Da uomo che ci tiene alla propria forma ti dico che amo i rotolini, che bisogna accettarsi per come si è, e che se cmq vuoi ottenere una forma migliore non serve il digiuno o tanti “ing” basta un pò di sudore e una dieta più salutare. E poi chi l’ha detto che a tutti piacciono le secche????

  3. Il maggior problema delle donne?, “comprendere che femminilità, fascino, seduzione, fantasia ecc non sono sinonimo di forme”. Se non sbaglio, anche voi femminucce gradite un sederino ben fatto.., o no?. Meglio la pancetta di un basso ventre, asciutto ed atletico… mumble mumble… c’è qualcosa che non quadra!. Cara Tilly, non consideri poi che con l’avanzare dell’età, è ‘lui’ il maggior problema, o no?. “E non venitemi a raccontare” che non v’importa. La prima volta… può succedere. La seconda.. ‘non preoccuparti caro, sarai stanco’. Alla terza si inizia a temere che ‘il problema’ persista. Sei sicura che solo noi pretendiamo?. Non ne sarei così certo. Un salutone, Paolo.

  4. …sono a dieta da sempre.
    per me la dieta è uno stato mentale….
    come la filosofia zen.
    gli americani sono o bellissimi o cessissimi, non c’è la via di mezzo.
    ma quelli bellissimi…….
    Ilary ha 20 anni: a quell’età le davo di quei punti…..
    non vorrei, però, un uomo che mi amasse per quello che vede….
    …e sicuramente se la lunga scommessa del matrimonio e/o dell’amore dura, non dura per quello.
    vai serena!!!
    anna

  5. Ottimo Tilly, ottimo! Sincera, attuale, sense of humor, autoironia, sapersi accettare non rinunciando alla lotta e a provarci. Mi è piaciuta molto, SmakSal…

  6. Sono stata via per un pó,ma tornare e trovare tanto affetto……..grazie!Tutti carinissimi.Ho scritto questo monologo dopo l´ennesima chiacchierata tra amiche dove si parlava di diete e di sesso,il secondo argomento mi sta pure bene,ma le diete ,che tristezza!Io credo che nella vita bisogna volersi bene,basta una corsetta la mattina e una fetta di tiramisú ogni tanto.
    Un bacio a tutti
    Tilly

  7. Molto divertente, anche le mie amiche non fanno altro che parlare di diete, e io consiglio a loro di provare quella del “sesso tanto e buono” (magari non perdono un etto, ma almeno si divertono e si stressano meno).
    Grazia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *