Carissimo Tarzan

Hai mangiato cervello di scimmia

oh, magnifico sultano

prelibato, delicato

riservato agli ospiti

accogli, ora,

i suoi dispetti

come eredità di un destino

capriccioso

che muta il gioco

e ti gioca.

Così… sei tu la scimmia

che vuol fare

il padrone di casa

e mangia sé stessa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *