Figlia cara…

Tu,
cucciolo di donna,
disperata e fiera,
cercavi noi
per ricominciare a vivere.

Fu amore a prima vista
e abbraccio forte.
Fu cammino che continua
nell’età tua adulta.

Scegliesti Luca
per la tua stessa età.
Scegliesti Ugo
per i suoi occhi neri.
Scegliesti il nuovo padre
per la sua voce calma.
Scegliesti me
per le mie scarpe rosse.

Sorrido
quando chi non sa
trova
la grande somiglianza
degli occhi, dei capelli, dell’agire.

Ci assomigliamo,
è vero,
nel pensare,
nel sentire,
nel cuore
e nell’amare.

 

16 pensieri su “Figlia cara…”

  1. Il cammino del genitore é lungo, faticoso, a volte anche poco apprezzato e un pochino scontato.
    Comunque un lavoro continuo fino alla chiusura dei propri occhi.
    Ad una grande Mamma i complimenti per la bella famiglia, per la scelta fatta e per i grandi risultati ottenuti. Ci si cerca e ci si sceglie, qualche volta, fortunamente é per sempre.
    Brava. Sandra

  2. Somigliare a mia madre nell’amare é quello che mi auguro ogni giorno. Brava, come sempre.
    Tilly

  3. Molto bella… spero che mia figlia da grande assomigli a me…. nell’amare.
    Grazia

  4. ‘Chi salva una vita, salva il mondo intero’.
    L’adozione è un grande atto di amore, che non tutti purtroppo, possono permettersi. Una notte, ormai parecchi anni fa, tornavo assieme all’amico di sempre, da una serata in discoteca. Le 2,30 di notte, una macchina ferma col clacson premuto. Fabio che dice: “c’è qualcuno che sta male.. che facciamo?”. Una corsa, ed una sola compressa salvarono quell’uomo. Ringraziamenti.. “entrate” – una villa da cinque miliardi – “no grazie..” – “cosa posso dirvi ‘ragazzi’..” – “niente, non si preoccupi”. Quella è stata la nostra occasione, forse l’unica. Il fato decide, noi siamo solo la ‘mano’.

  5. complimenti Anna, parli con tanta semplicità e serenità di un gesto molto profondo che non tutti riescono a fare causa a mio avviso di ignoranza. Molta gente, anche se disperata per non poter aver figli preferisce un animale a una persona, solo perchè è figlia chissà di chi. Io penso che non esista altra forma di vita in grado di dar gioia e soddisfazione più dell’uomo e poi mi sembra anche che sia un atto dovuto verso tutti questi bambini venuti al mondo senza l’affetto della propria famiglia.

  6. anna le tue parole mi toccano il cuore, in un modo che di rado comprendo, sono queste le cose che mi fanno felice di essere su questa terra. spero che tua figlia sia sempre orgogliosa di avere una madre come te… non c’è grande amore che donarsi agli altri complimenti
    buona vita a te e tua figlia che dio vi benedica

  7. Complimenti Anna, cerco di immaginare cosa ha provato tua figlia nel leggerla e la tua emozione nel mostrargliela, se hai deciso di fargliela leggere. I primi tre versi mi piacciono particolarmente e anche “SCEGLIESTI ME PER LE MIE SCARPE ROSSE”.
    Da prendere da esempio anche per vivere.

  8. Gli animali, così, come li chiami tu ‘Certe notti’, possono dare tanto, così tanto che neppure immagini forse. Li hai mai osservati nei lagher di abbandono, mentre attendono l’iniezione o che qualcuno si accorga di loro?. Che comprenda parole che non sanno dire, ed occhi che parlano di una solitudine che solo l’uomo, riesce a dare?. Se potessi mangerei fango, affinchè la crudeltà abbia a finire, perchè nessun essere sulla Terra merita una tale punizione. Sia egli uomo o no.
    Un cordiale saluto, Paolo.

  9. Io che conosco lo splendido risultato ottenuto faccio i complimenti a questa GRANDIOSA mamma per aver cresciuto un cucciolo di figlia divenuta oggi una meravigliosa donna che a sua volta un giorno sarà una meravigliosa mamma.

  10. grazie!
    …credo che la vita sia fatta di incontri.
    ognuno di essi ha valore ed esclusività.
    comprendere il senso di ognuno di essi dà significato e finalità alla vita.
    tutta.
    ciao a tutti voi.
    anna

  11. Per Paolo,
    quello che descrivi è un problema reale ed osceno nessun dubbio, ma te hai mai visto in faccia i bambini in Africa che muoino di fame? hai mai visto la faccia di quelle anime innocenti trovate in sacchi di plastica? hai mai sentito parlare di bambini trattati come carne da macello? Scusa ma io non riesco a mettere sullo stesso piano i due problemi!!! “tutti gli esseri viventi hanno diritto a una vita serena” giusto, bello a dirsi ma penso che fino a quando l’uomo non sarà in grado di aiutare e rispettare un proprio simile difficilmente lo farà con altre forme di vita.

  12. La pensiamo in maniera diversa, tutto qua, ‘Certe notti’. Proprio quando metteremo ‘tutto’ sullo stesso piano, inizieremo a capire che le distinzioni, quando parliamo di Vita, creano scale di valore che non hanno ragione di esistere. Perchè è a quelle che dobbiamo l’indifferenza, con cui l’occidente, tratta l’apocalisse africana. Sembra tutto una favola, ma dimmi, sinceramente: “adotteresti un bimbo positivo all’HIV?”. Oppure, hai mai interpellato un cane e chiesto, se Lui, si considera ‘un’altra forma di vita?’. Un saluto, Paolo.

  13. caro Paolo,
    i bambini sono solo bambini che hanno bisogno d’amore nel mio lavoro ho capito quando l’amore può fare, si io adotterei un bambino africano con IHV e con qualsiasi altra malattia perchè almeno gli darei la possibilità di non morire solo, ma tra le baccia di una persona cara. nulla ha più valore di una vita umana, si anche io la penso come certe notti anche mi sembra banale mettere sullo stesso piano la vita umana, con la vita di un animale

  14. Hai ragione Paolo la pensiamo in modo diverso e suppongo agiamo in modo diverso, non tutti possono fare quello che ha fatto Anna ma per aiutare i bambini in difficoltà bastano anche gesti più piccoli ad esempio mandargli un euro al giorno e non chiudere gli occhi per i crimini da loro ricevuti. Dici di esser pronto a mangiar fango per le atrocità nel mondo spero davvero che tu ti adoperi per loro, le belle parole da sole lo sai che non servono a niente.

    Ciao salvo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *