Black out

A volte

il silenzio

non fa paura…

quando

un improvviso

black out

regala una notte

piena di stelle,

pulsanti

come miliardi

di cuori,

che battono,

battono,

battono…

e si fanno ascoltare…

e ti sembra

che allora

la natura,

per una volta,

abbia rinunciato

alla sua indifferenza,

lasciando

un’impronta…

anche breve,

leggera,

leggera…

 

3 pensieri su “Black out”

  1. Sono attimi magici quelli in cui si riesce a percepire il battito vitale della natura.
    Bella poesia.

  2. Ciao, le persone sensibili non aspettano il black out per scrutare le stelle o sentirsi parte integrante di questo Cosmo. Il silenzio, a loro, non fa mai paura. Non è la natura che si deve presentare, ella è là dall’inizio di tutto; sta a noi saperla cogliere. Con simpatia…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *